17 giu 2010

L' UDC IN GIUNTA POLVERINI

ma la Cenerentola "Ciociaria", resta ai margini........ come al solito!!!

Pare che i giochi siano fatti e il  presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, opera il primo rimpasto: fuori Francesco Battistoni della provincia di Viterbo  e Antonio Cicchetti  della provincia  di Rieti e dentro l' UDC con Luciano Ciocchetti di  Roma ed Aldo Forte della provincia di Latina.
Luciano Ciocchetti si aggiudicherà l' Urbanistica ed Aldo Forte le Politiche Sociali.
Congratulazioni agli aggiudicatari che senza ombra di dubbio si faranno onore, come si son fatti gli affari propri senza avere il minimo riguardo per la ciociaria che è stata l' artefice delle fortune della Polverini.
Siamo alle solite, quindi, e per un Partito che sta dando segnali di moralizzazione, pulizia con l'  inizio di  una nuova storia di politica innovativa, una "rivoluzione silenziosa  e costruttiva" sempre e comunque all' insegna dell' impegno per la gente e con la gente, questo disconoscere la Provincia di Frosinone,  i suoi meriti e il suo sostegno mai venuto meno non mi sembra tanto giusto.
E' vero che il Ciocchetti ed il Forte( di Latina) hanno preso tanti voti ma è pur vero che qualora il primo accettasse il Posto alla Pisana, si dovrebbe dimettere dalla Camera ed al suo posto subentrerebbe automaticamente come 1° dei non eletti, guarda caso!!!... un parente del Forte (di Latina).
Insomma parlamentari con doppi, tripli, quadrupli incarichi per sè e per la loro parentela ( padre, madre, fratellio, sorelle ecc. ecc.).
Inviteri allora i vertici dell' UDC, con Casini e Cesa, in testa, che  oltre all' opera di pulizia dei drogati o pseudo tali, dei malavitosi e/o dei faccendieri,  si attivassero per togliere, o per lo meno ridurre, la cattiva abitudine dell' ingordigia dei doppi, tripli ..... incarichi per loro e per la famiglia.
Il Partito della Nazione che si andrà a costituire dovrebbe guardare oltre a personaggi politici datati, portatori di  voti, anche alle risorse umane, culturali, professionali e produttive di cui è ricca anche la nostra bella Provincia di Frosinone dimostrazione è stata data nell' ultima tornata elettorale da Foglietta, Volante, Fabio Forte che pur avendo incassato 8.966 consensi non ce l' ha fatta ad accaparrarsi un seggio della Pisana e nè è stato, a tutt'oggi, premiato dal Partito.
Siamo in pochi, oggi,  a guardare con serenità il futuro, ma il nostro sguardo è sincero, limpido e senza incertezze e il nuovo soggetto politico "Partito della Nazione", si spera compia il piccolo miracolo di essere autonomo, libero,  coerente e costruttivo e, con  l' impegno, con l'abnegazione, con un nuovo modo di fare politica, riuscirè a dare fiducia e far riavvicinare alla politica quei cittadini sfiduciati, quei giovani disaffezionati, ma soprattutto le famiglie che combattono giorno dopo giorno per una qualità di vita diversa.