06 ago 2013

AL COMUNE DI ROCCASECCA....... C' E' PROPRIO QUALCOSA CHE NON VA

La progettazione boschiva volta all' alienazione del patrimonio naturistico-faunistico-paesaggistico del verde, con giustificazioni tecniche che al comune cittadino suonano come una campana stonata.

Il post di AnnaMaria Blog: «Il business del verde»,  Qui trovi il post del 03.08.2013 - Il business del verde- ha suscitato molto interesse e qualche «intossicatura» al Tecnico Forestale, chiamato e ben pagato  (€ 9.449, 43) da Giorgio Bis per risolvere i problemi di cassa, così si leggeva nella delibera n. 98 del 25 ottobre 2012 e non a sanare il bosco malato, come dice nella nota, inviatami per messaggeria privata e pubblicata  sulla pagina facebook dell' assessore Marcucilli, dal Tecnico Forestale, dott. Petrucci....che riceviamo e pubblichiamo.

Risposta per il signor ex assessore Forte.
in merito all'articolo (Business del verde pubblicato sull’inchiesta del 03/08/2013)! nell'articolo sono riportate numerose incongruenze e menzogne. Il signor Forte non sà che in data 22 maggio 2013 c'è stato un sopralluogo congiunto del comando provinciale del corpo forestale dello stato, e dei funzionari della provincia di Frosinone e del tecnico incaricato della redazione del progetto di utilizzazione forestale, dal quale è emerso che il bosco presenta rilevanti danni, rappresentati da stroncature cimature, piante curve e materiale atterrato, provocati dalla nevicata del 04/02/1012. pertanto circa l'90% dell’bosco risulta irrimediabilmente danneggiato e che necessita di urgenti interventi di ripristino e ricostituzione boschiva cosi come descritto nel progetto allegato e approvato da tutti gli enti preposti. inoltre, è stato constatato dagli organi superiori preposti (Corpo Forestale dello Stato, e Provincia Di Frosinone) la presenza di abitazioni e pertinenze adiacenti all'area boscata e l'elevato rischio di incendio dovuto alle pessime condizioni del bosco stesso. pertanto sono stati autorizzati dagli enti superiori preposti interventi urgenti di messa in sicurezza dell'area.
per tanto l'ex assessore Forte prima di dire cose false è pregato di fare un sopralluogo all'interno del bosco, accompagnato o dai tecnici incaricati dal comune per la progettazione boschiva, o dai tecnici comunale, in modo da rendersi conto dell'effettivo stato del bosco.
Inoltre la stima del soprassuolo boschivo è stata effettuata in base alla R.R. 07/05 e risultata congrua dagli enti preposti, e l’età del bosco risulta avere 80 anni e non di oltre 100.
Cordiali saluti

Ma come mai, il Tecnico Forestale Petrucci,   si è preocccupato così tanto per la pubblicità data dall' ex assessore Bernardo Forte all' Inchiesta ? e perchè non ha risposto stesso mezzo all' assessore Forte, direttamente? Forse aspetta una difesa pubblica dall' assessore Marcuccilli, delegato al comparto che include il Centro Anziani,  il cui Presidente è nietepopodimenochè,  A. Petruccci, genitore del Tecnico Forestale......un piccolo conflitto di interessi .....no eh!
Comunque la storia della vendita del bosco, con delibere di Giunta, determine,  incassi e pagamenti parcelle è stata trattata da AnnaMaria Blog........Qui trovi il post del 29.11.2012 relativo all'affare del verde