27 ago 2013

ILCONSIGLIO COMUNALE ...« ABOMINEVOLI BALLE PREGRESSE»

RIVELAZIONI SHOCK DEL SINDACO E VICE, che, se la Corte dei Conti avesse avuto le antenne ricettive sintonizzate, forse, si sarebbe catapultata al Palazzo Boncompagni  a spulciare le poste di bilancio TARSU 2011 e a questo punto, pure TARSU 2012 .

Video tratto dal sito http://www.comune.roccasecca.fr.it/

Ieri, 26 agosto 2013,  il Consiglio Comunale era stato chiamato a deliberare  il numero di rate e scadenza della TARES 2013 ......Tares, acronimo di  Tassa sui rifiuti solidi urbani e servizi, sostitutiva della TARSU.
E il Sindaco Giorgio ed il Vice Torriero si sono sperticati in elogi a loro stessi per la lungimiranza nel non aver affidato il servizio della Raccolta Differenziata Porta a Porta all' Unione Cinque Città, progetto che caro sarebbe costato alla Comunità di Roccasecca (900mila euro) contro l' affidamento a prezzo dimezzato (400mila euro) alla Ditta San Galli Giancarlo srl.
Praticamente, la San Galli che poi ad oggi sta operando senza contratto e quindi alla buona .....fin che la barca va lasciale andare .....vabbè....ma questa è un' altra storia, ....per 400mila euro impiega proprio personale, gestiste il porta a porta e numerosi servizi necessari per la pulizia ed il decoro ( derattizzazione nelle scuole, disinfestazione, pulizia cimitero).
Ma, al di là delle lodi, più o meno meritate, alla San Galli, e l' indubbio risparmio rispetto all' Unione, quello che ha  inquietato, e non poco, oggi, gli astanti partecipanti, sono state  le affermazioni del Sindaco e del Vice al
Consigliere di Opposizione Giuseppe Sacco che chiedeva più o meno:
Come mai, nel 2011 avete raddoppiato, le Tariffe TARSU, motivandolo con la partenza della Raccolta Differenziata che non è partita nè nel 2011 e nel 2012?
Perchè avete tartassato i cittadini-contribuenti con la pretesa di 750mila euro?
Udite! Udite! la risposta Shock del Vice Sindaco Torriero più o meno questa:
L' aumento stratosferico della TARSU 2011- non è stato applicato per far partire la RACCOLTA  DIFFERENZIATA, bensì per applicare la legge (?) che non era stata applicata negli anni pregressi, forse  per opportunismi politici-elettorali e non per errore come precedentemente giustificato.
Le famiglie residenti nelle zone fuori dai Centri pagavano, perchè veniva preteso dal Comune, il 30% e non il 70% come da legge.
Quindi, secondo il ragionamento dell' assessore Torriero, ingiustizia macroscopica  sanata nel 2011, arrivando alla quintuplicazione della TARSU.....
Bellissimo ragionamento, avvalorato anche, da un non meglio precisato riferimento alla Corte dei Conti che non se ne sarebbe accorta.......Forse.. allora.. voleva azzardare a dire che i conti, a suo tempo, sono stati taroccati e quindi era arrivata l' ora di mettereli a posto con il tartassamento TARSU 2011?
Chiarisca bene il concetto esimio Prof. Torriero perchè qui si sta rigirando la frittata e c' è proprio qualcosa che non va', si smentisce clamorosamnete quanto deliberato nel 2011con gli atti consiliari n.ri 80 e 131, impugnati dal Comitato «NO TARSU»...
Nella delibera n. 131 figura la voce di spesa di € 115mila per avvio della raccolta differenziata negli ultimi mesi del 2011 (nov.-dic.) e in parecchie delibere, come ad esempio la n. 24 del 10 ottobre 2011è stato stigmatizzato dal Sindaco Giovanni Giorgio: L' aumento Tarsu 2011 è stato operato per poter partire con la raccolta differenziata, tenendo conto che all' atto della redazione del bilancio di previsione si prevede l' attivazione del servizio, ad interim, per gli ultimi mesi dell' anno, tenendo conto anche degli altri costi che comunque resteranno a carico del Comune.
Così come il Sindaco ebbe a dire in delibera: se non dovesse partire entro l' anno (ndr 2011) sono pronto a rimborsare gli aumenti.
La Raccolta differenziata non è partita nè negli ultimi mesi del 2011 e neppure nell' anno 2012......il Comune, però,  si è assicurato il gettito TARSU di  € 734.340,02 a fronte di quali spese ?
Lo devono spiegare ai Cittadini il Sindaco ed il Vice Sindaco ....CHE FINE HANNO FATTO QUEI SOLDI ?
E SE IL GETTITO TARES 2013, COME ASSICURANO IN CONSIGLIO, RIDOTTO, A MAGGIOR RAGIONE GLI AMMINISTRATORI CI DEVONO SPIEGARE I COSTI GIUSTIFICATIVI DELLA TARSU 2011.