Translate to:

14 gen 2011

GLI ONOREVOLI "SUB IUDICE"

GLI ONOREVOLI "SUB IUDICE" ....Il Premier, Silvio Berlusconi (PDL),  e l' europarlamentare, Luigi De Magistris (IDV)



Il primo  è indagato dalla Procura di Milano per le ipotesi di reato di concussione e di prostituzione minorile, in relazione al caso Ruby; il secondo avrebbe acquisito, nell' ambito dell' inchiesta "Why not", i tabulati di alcuni parlamentari senza averne richiesto autorizzazione preventiva alla Camera.
Comunque ambedue sono sotto processo e, mentre siamo abituati alle vicissitudini giudiziarie del Capo del Governo che, seppur pressanti e continuate,  in alcum modo scalfiscono la sua popolarità di leader politico, vedere il secondo, ex P.M.  e avversario acerrimo sullo stesso stesso piano giudiziario desta non poche perplessità e non so quanto consenso popolare.
Ma l' ex P. M., Luigi de Magistris che aveva fatto della coerenza, della questione morale, della legalità la campagna elettorale che  lo ha portato al parlamento europeo per non parlare dei suoi proclami di candidature "pulite"    della tesi dell'opportunità politica, delle dimissioni per etica pubblica, in caso che il parlamentare incappi nelle maglie della giustizia.....ora che è toccato a Lui di dimettersi da europarlamentare non se ne parla neppure.
Ha solo detto: "Mi recherò in tribunale e davanti ai giudici mi difenderò, con una disposizione d'animo assolutamente serena perché sono certo della correttezza del mio operato e perché credo nella giustizia". "Proverò - ha detto ancora - che il reato contestatomi non ha nessun fondamento di verità: solo un magistrato suicida, infatti, avrebbe potuto pensare di acquisire i tabulati telefonici di alcuni parlamentari senza autorizzazione della Camera".
Ma allora questa popolazione dell' IDV che sbandiera ai quattro venti ...giustizia, legalità , dimissioni, garantismi, è forse valido solo per una parte politica e non per l' altra?  è come quel prete che predica bene e razzola male?
Intanto sia Berlusconi che De Magistris oggi come oggi sono " sub Iudice" e speriamo che la stampa, in questo frangente sia giusta ed equa......se bisogna sparare sparate a tutti e due ..se bisogna assolvere assolvete tutti e due ... se bisogna essere garantisti siatelo con tutti e due fino a che non arrivi, per entrambi il verdetto finale.
Cari amici dell' IDV tenete a mente il detto: "Chi di spada ferisce ......di spada perisce ....."
Da non dimenticare, inoltre , che l' Italia dei Valori di Di Pietro è un partito nè più, nè meno come tutti gli altri........