24 apr 2012

LE PERLE DI VATTIMO,

LE PERLE DI VATTIMO, europarlamentare dell' IDV, ospite della kompagna di partito, Consigliera Regionale, A. M. Tedeschi, sub iudice per diffamazione,

IL ...........VATTIMO GIANNI
che, secondo i dettami del Leader Antonio Di Pietro, dovrebbe, come minimo dimettersi dall' incarico sino alla chiusura del processo.
Ormai siamo abituati alle contraddizioni dipietriste, il partito dei due pesi e delle due misure, tanto che non ci si fa più caso.
Lasciamo che la giustizia faccia il suo corso ed occupiamoci delle perle del filosofo torinese Gianni  Vattimo, nonchè illustre esponente dell' IDV che,  pagato da A.M. Tedeschi  a giorni sarà qui a Roccasecca, nella Patria di San Tommaso, parlarci di Cristianesimo.
Intanto nell' attesa  ci trastulliamo con i pensieri di Vattimo figlio filosofico di Nietzsche e Heidegger, lo si fa  senza commentare, tanto si commentano da soli :

La Destra è natura la Sinistra è cultura

Per essere di sinistra o sei un proletario sfruttato o hai qualche altra incazzatura. Se non fossi stato gay avrei probabilmente sposato una ragazza ricca di cui mi ero innamorato. Non sarei mai stato di sinistra: nel senso che sarei rimasto un diessino.

Mi viene voglia di andare con una donna quando penso che appartengo alla stessa schiera di Cecchi Paone. Molti intelligenti sono gay, ma non tutti i gay sono intelligenti.

Se io tradisco mia moglie con un'altra signora capisco, ma se la tradisco con un militare che gliene importa? Aristotele aveva una moglie, dei figli e un amante. Era un mostro?

Sono orgogliosamente di Destra e, quindi, secondo Vattimo, "natura senza cultura", ma dagli aforismi suoi c' è solo una cosa che Lui mette in mostra : "L' orgoglio Gay ".
Ma un gay, ateo, miscredente, anticlericale, non può venire a pontificare a Roccasecca su San Tommaso.