Translate to:

12 ago 2012

SI FUMANO LE CARICHE

SI FUMANO LE CARICHE e pure i finanziamenti dei fondi Europei, Regionali, Provinciali, gli Amministratori di Roccasecca, con il "niet" della Raccolta Differenziata all' Unione Cinque Città, a tutto vantaggio dell' ultimo arrivato,Colle San Magno, il cui Sindaco, fa "l' amplein" di cariche.


"Chapeau" al dott. Di Nota, Sindaco di Colle San Magno, che appena entrato a far parte dell' Unione si accaparrò la Presidenza della Commissione per  "l' adeguamento dello statuto e dei regolamenti alle nuove norme concernenti la nuova governance dei Comuni Associati nell' Unione delle Cinque Città.
Sindaco di Colle  San Magno - Antonio Di Nota
I Commissari eletti dai Delegati dei Comuni Associati erano tre:Iacovella, Sindaco di Piedimente, Di Nota, Sindaco di Colle San Magno e Sacco, semplice Consigliere, e pure d' opposizione, del Comune di Roccasecca.
Ed ora, a distanza di poco tempo, il Sindaco di Colle San Magno, doppietta con la Presidenza.
Complimenti vivissimi al dott. Di Nota, ad un Sindaco che fa, e lo fa pure bene, "L'Amministratore del bene comune".
Siamo ancora una volta a rammaricarci, così si legge in una nota del Consigliere d' opposizione dell' Amministrazione Giorgio Bis, Giuseppe Sacco,"per il ruolo sempre più marginale ed anonimo attribuibile al Comune di Roccasecca che rappresento come consigliere di opposizione.
Troppo buono il Consigliere Sacco nel definire l' inconsistenza, l' incapacità e l' inazione, ruoli marginali ed anonimi.
Questi ruoli passivi e marginali, pesano parecchio,  non solo sulle cariche, della qual cosa non ce può "fregà de meno", come dicono a Roma, ma soprattutto sulle ricadute, in termini di costi aggiunti, per la non fruizione dei benefici e consistenti Fondi Europei erogati all' Unione Conque Città per l "Raccolta Differenziata", grazie alla Capofila Roccasecca.
Praticamente ai Roccaseccani, la presenza nell' Unione, beneficia gli altri Comuni, in tutti i sensi, senza alcun vanaggio, solo costi.
E' stata portata alle stelle la TARSU 2011, e conseguentemente anche il 2012, per adeguarsi alle richieste del Piano predisposto dalle Cinque Città, ma differenziamo in autonomia con altri soggetti, altre spese altri costi aggiuntivi.
Avv,   Giseppe Sacco
I Cittadini-Contribuenti sono indignati per questo "modus operandi" di Giorgio Bis che si fuma le cariche, si fuma i Soldi Statali -Europei e tartassa con balzelli spropositati.
Ma per chi ci avete preso ?
Come Presidente del Comitato "NO TARSU", investo formalmente il Consigliere di Opposizione, nonchè delegato alle Cinque Città, nonchè commissario della "governance" dell' Unione, Avv. Giuseppe Sacco, a monitorare la posizione del Comune di Roccasecca nell' Unione e renderla pubblica.
Appurare e portare a conoscenza del Popolo Riccaseccano, se il non fruire del Servizio di Raccolta Differenziata proposta dall' Unione comporti benefici o danni ai Roccaseccani.
Quantizzare i finanziamenti avuti dall' Unione, quanti di spettanza del Comune di Roccasecca, e no fruiti. 
L' Unione ha pronti per Roccasecca i contenitori acquistati con Fondi Europei? vero o falso? 
L'Unione ha predisposto per Roccasecca un Piano Operativo di Roccolta Differenziata appetibile e concorrenziale è vero o falso ?
Se gli amministratori di maggioranza sono immobili, non propositivi, affossatori, allora i Consiglieri di opposizione devono dimostare la loro valenza.
E' il momento dell' azione ...i cittadini lo chiedono a Sacco, Colantonio, Abbate