13 giu 2013

DISABILITA' OFFESA

L' amministrazione Giorgio Bis, un coacervo di «indifferenza» e «menefreghismo» per le problematiche afflittive di una società sofferente ....Roccasecca non è paese a misura dei Disabili ......VERGOGNA!

Giorgio Bis si indebita con la Cassa DD e PP,  con la motivazione dell' abbattimento delle barriere architettoniche, che poi non abbatte,  e  non da seguito alle domande di concessione di contributo, ex legge 9 gennaio 1989 per il superamento (reale) delle barriere architettoniche negli edifici privati.
Il caso :   Domanda inoltrata in data 23 maggio 2008 come da foto allegata e a tutt' oggi di quel contributo di legge neppure l' ombra.....che fine avranno fatto quei soldi ?....Un' amministrazione attenta al sociale, in un Paese Civile,  avrebbe, come minimo, dato delle risposte certe ai richiedenti ......Ma che fine avranno fatto quei soldi?
Forse messa nel calderone delle opere Pubbliche e/o Sociali più acchiappone per i Consiglieri ed Assessori di maggioranza?.
E a proposito di Opere Pubbliche per l' abbattimento delle barriere architettoniche, quella più in mostra, vanto ed orgoglio del Sindaco Giorgio è l '  opera faraonica di Roccasecca Centro, meglio denominata dal Sindaco, dr. Giovanni Giorgio,  "scalinata artistica ", quella che collega Via Roma a Via Vittorio Veneto,  con un indebitamento alla  Cassa DD e PP di euro 500.000.

Scalinata artistica, sarà pure.....ma con tutti quei gradini e gradoni, è  una lampante dimostrazione della scarsa sensibilità di questa amministrazione alle problematiche sociali ed ai cittadini più sfortunati che dovrebbero, invece, stare tra  i primi ad essere alleviati dal disagio procurato dalla condizione di essere non autonomi e viaggianti sulla sedia a rotelle.
Eppure, l' indebitamento era finalizzato alla sistemazione della scalinata con l' abbattimento delle barriere architettoniche per agevolare i portatori di handicap.
Praticamente la Cassa DD e PP ha dato l'okey al rifacimento della scalinata purchè si abbattessero le barriere architettoniche, cosa che il progettista, nonchè direttore dei lavori, nonchè responsabile dei lavori, nonchè .....tutto...ed insomma il tecnico Comunale, architetto Delli Colli, non ha abbattuto un bel niente e l' opera è per i " SANI" e non per gli infelici in carrozzina, così come non agevola le mamme che portano i bimbi in carrozzina. E i " paggetti d' occasione" della Piazza Longa, dovrebbero tacere e non tessere le lodi dell' opera di  Giorgio.
Ci si indebita per una cosa, ci danno i soldi per una causa nobile come quella per l' abbattimento delle barriere architettoniche e non si ottempera a quanto richiesto e concesso.
Euro 500.000, torno a ripetere, SOLDI NOSTRI, per rendere bella e funzionale la scalinata artistica del Centro, Opera Pubblica,  che costerà, non solo, lacrime e sangue ai roccaseccani per il forte indebitamento pubblico, ma soprattutto perchè non è stata eseguita da un cuore attento al disagio dei portatori di handicap ed al disagio delle mamme che devono spingere le  carrozzine dei bimbi.
E' una denuncia di come si richiedono i soldi pubblici, ci si indebita vergognosamente e non si degnano neppure di rispondere ad una legittima richiesta di rimborso ai sensi di legge.
Ma che fine avranno fatto quei soldi richiesti dal 2008?