19 ott 2009

IL SOGNO DEGLI ITALIANI


E' tutto racchiuso nella canzone :"Se potessi avere mille lire al mese"

E' di grande attualita, è l' argomento del giorno quello che agita l' Italia ed è stato tirato in ballo proprio dal Ministro dell' Economia Giulio Tremonti con il suo intervento a Milano ad un convegno sulla partecipazione dei lavoratori all' azienda, udite udite le parole del Ministro: IL POSTO FISSO E' LA BASE PER LA STABILITA' SOCIALE.
E' sorprendentemente bravo il Ministro "Veggente" ora Ministro " Del posto fisso", quello che fino a ieri parlava di un adattamento di mobilità lavorativa in un mercato globalizzato e addirittura predicava che gli Italiani se ne dovevano fare una ragione: i tempi sono cambiati e il posto fisso non è nemmeno pensabile e bisognava guardare all' America farsi le case itineranti come gli americani.
Si è reso conto, finalmente, e di questo ne siamo contenti, che qui stiamo in Italia e chiusa una fabbrica, perso un posto di lavoro non è così facile troverne un' altro con o senza le stesse caratteristiche e che l' essere precario è il punto di partenza per essere disoccupato con tutto ciò che ne consegue come ad esempio organizzare un progetto di vita, mettere su famiglia, accollarsi un mutuo ecc. ecc.
Dare tutta la responsabiltà al mercato globalizzato che ha portato al "passaggio dal fisso al mobile, dal posto fisso e ciò che non è più fisso, ma è variabile e mobile" è semplicemente di una ingenua approssimazione tecnico-economica di mercato che susciterebbe ilarità se non avesse ripercussioni così pesanti sui poveri lavoratori, precari e pensionati e disoccupati del mercato globalizzato.
Guardando Report ieri sera ho avuto contezza di come si stia evolvendo l' economia di mercato globale di quante piccole imprese chiudono i battenti per la concorrenza sleale cinese e di come si stia perpretrando una ignobile campagna contro i lavoratori dipendenti e pro i grandi Colossi Privati e Statali che esternalizzano il lavoro e a buon bisogno ampliano i loro stabilimenti situati anche all' estero dove il costo del lavoro è a livelli bassissimi.
Allora caro Ministro non basta ravvedersi e tessere l' elogio al " Posto Fisso" ma, visto che è Ministro dell' Economia, si dia da fare concretamente iniziando con manovre economico-finanziarie in favore dei lavoratori e delle famiglie e cominci anche a dettare norme precise che limiti o annulli la slealtà e il mercato nero cinese ed extracomunitario in genere se proprio ci tiene alla stabilità sociale.


100x300 Genius Card Studenti