09 ott 2009

KANT E IL PAPA


Questi sconosciuti alla classe politica Roccaseccana

Le esternazioni di alcuni politici locali, ex sempre di qualche partito, destano in me stupore e amarezza nonchè considerazioni poco simpatiche su come sia ridotto ai minimi termini "l'aulico sistema", anche con il beneplacido dei media e questo me dispiace.
Gli "ex", non tralasciano occasione per giustificare il "lascio" con argomentazioni poco credibili ed inconsistenti il più delle volte mascherate da "grandi ideologie" del proprio back ground che in realtà era di tutt' altra appartenenza.
Non mi si deve venire a parlare di essere stato sin dalla nascita Democristiano quando è notorio che la matrice è di Destra, è inaccetabile di professarsi MODERATO, quando ogni azione, ogni idea , ogni comportamento è pregno di "Fascio".
Perchè questi soggetti si vergognano del loro passato? I Democristiani Veri, come i "MODERATI" hanno sempre creduto negli ideali di Don Sturzo, De Gasperi, Einaudi e non li hanno mai abiurati, anche nei periodi più turbolenti di "Tangentopoli", quando si è fatta avanti una nuova classe politica con altre ideologie " Affaristiche" e " Poltronistiche" e con retaggi culturali di dubbia eticità.
A Roccasecca, da quando i "MODERATI" si sono attivati, con la politica delle idee centriste, una miriade di Associazioni e Comitati Cittadini, di dubbia matrice politica, hanno fatto la loro apparizione copiando, pedissequamente, l'agire e l'operare dei "MODERATI" addirittura millantando una Sistemazione Politica Centrista avulsa da destra e da sinistra, mentendo spudoratamente consapevoli di mentire.
E a qualche ex Moderato, " aficionado della politica" e anfitrione di qualche piccola figurante, che si picca di fare il bello e il brutto tempo ancora con il nome dei "MODERATI" e che ripete la solita tiritera del " lascio sofferto" e sue creature che lo seguono, dico di trovare altre argomentazioni più credibili che esulano dai MODERATI se intende affermarsi sulla scena politica di Roccasecca.
A tutti consiglio il discorso del Papa sull' etica politica e dei cristiani in politica, nonchè di leggere l' epitaffio scritto sulla tomba di Kant: Il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me



JPG - 468x60