10 ott 2010

IN ATTESA DI QUATTRO BARE

che  racchiudono i corpi inanimi di 4 gloriosi Alpini Italiani, del Centro-Sud

quindi, come al solito, non Padani, ma figli dell' operosa e disgraziata e amara terra Tarantina, Casertana, Agrigentina che si sono immolati per servire la Patria in una guerra atroce in un paese lontano altrettanto disgraziato e povero.
Loro erano, come altri compagni più fortunati, in missione di pace, infatti, mai hanno aggredito, i soldati italiani, ma hanno sempre subito aggressioni sanguinose, imboscate, e il prezzo ad oggi, è di 34 "figli di mamma" compresi gli ultimi 4 che le mamme non riabbraccerano più, ma li piangeranno e pregheranno sulle loro tombe  grazie all' imboscata di Farah.
I nostri eroi Italiani, Francesco Vannozzi, 26 anni, pisano, Gianmarco Manca, 32enne di Alghero, Sebastiano Ville, 27 anni di Francofonte, in provincia di Siracusa e il più piccolo di tutti, Marco Pedone, 23anni, il piu di Patù, che accoglieremo domani, al rientro della loro missione Afghana  interrotta dalle bombe Talebane a Farah e che  omaggeremo con i funerali di stato appartenevano alla gloriosa arma degli Alpini.
Allora questa è una dimostrazione che l' Italia è UNA-LIBERA-INDIVISIBILE  e il Sud, sempre bistrattato, dai Leghisti con la pancia piena- è terra di figli operosi, alla ricerca di lavoro, dove lo trovano, come quello dell' arruolamento nei vari corpi militari, di intelligenze vivaci, di una  umanità ricca di dignità.
Mi indigna, e non poco, quando gli alleati del PDL e anch'essi al Governo del Paese-Italia- I Leghisti snocciolano eresie circa il Sud e cianciano su ipotetico Secessionismo iniziato con il federalismo fiscale che separa il Nord, ricco ed opulento, dal sud povero ed affamato, che inneggiano alla bandiera del Sole delle Alpi, mentre con la bandiera italiana ci si puliscono il culo, il loro Inno non è l' Inno di Mameli bensì il Và Pensiero, mentre le celebrazioni dei 150 dell' Unità d' Italia  un inutile sperpero di denaro.
Oggi, comunque, è il momento  dell' attesa della bare, del cordoglio, del dolore  delle mamme e di papà, dei fratelli e delle sorelle, delle mogli e dei figli dei parenti tutti dei nostri Grandi 4 Eroi ITALIANI.
Oggi è il momento del SILENZIO !!!!!!!!!!! per meditare perchè siamo fieri e orgogliosi di essere italiani, di essere rappresentati da persone così meravigliose. Grazie Francesco, Sebastiano Gianmarco e Marco esempi di servizio ed abnegazione, sacrificio per la  Patria.