12 feb 2011

I NASI ELETTRONICI ALLA RIBALTA

I NASI ELETTRONICI ALLA RIBALTA sentono la puzza ma non sono in grado di dirne la provenienza
 Questo il risultato del monitoraggio di mesi e mesi della qualità dell' aria nei d' intorni della Discarica di Cerreto (Roccasecca) e della SAF SpA (Colfelice) inoltre, per la precisione zone ad alta  densità agricola (quali antigrittogamici si usano? quali odori emenano?).
Questi attrezzi sofisticati,  ultratecnologici e soprattutto costosi cui  aggiungasi l' utilizzo dispendioso  delle  risorse umane (tecnici) per farci dire che sì c' è una "molestia olfattiva" ma che  non è qualitativa, perchè il Naso ha i suoi limiti in quanto ha  solo  una semplice capacità di avvertire la cosiddetta "puzza" .
I risultati sono stati presentati alla Commissione Consiliare all' ambiente della Provincia di Frosinone, dal consigliere Tagliaferri : nelle 22% delle giornate monitorate c' è stato un incremento delle sostanze volatili (causa degli odori) ed in queste giornate l'8,5% di forte intensità e il 4% di fortissima intensità, così si legge in una nota.
Resto veramente basita nel venire a conoscenza di tante ovvietà a pagamento,  rilevabili anche da un "Naso Umano", circa gli odori più o meno densi in particolari giorni e nei paraggi incriminati ed il disagio psico-fisico di chi li avverte, visto e considerato che "Naso Elettronico"  non è in grado di dire e dare la composizione chimica delle sostanze volatili sprigionate nell' aria e soprattutto di chi sia la  responsabilità....... questo non è ammissibile.
Insomma sono in arrivo...quando?....altri quattro Nasi Elettronici per analisi gas-cromatografica/spettrometria di massa che ci sapranno dire chi semina la PUZZA....loro dicono Saf o Discarica...Io aggiungo forse anche..i coltivatori diretti che usano antigrittogamici e disserbanti non proprio tanto naturali o naturali.
Comunque, in attesa del responso scientifico dei nuovi "Nasi" una legittima  domanda:  saranno tarati e a norma questi famosi "NASI ELETTRONICI"