06 feb 2011

ILTRACCIOLINO FRANA-LA PROVINCIA CHIUDE......

ILTRACCIOLINO FRANA-LA PROVINCIA CHIUDE...... la strada per pericolo caduta massi e, gli irriducibili trasgressori, imperterriti, continuano ad  organizzare  manifestazioni di kayak per gli amanti dello sport fluviale
 Quale l' escamotage legale, se esiste,  studiato ad hoc per far dare il via libera ad una manifestazione che seppur prestigiosa per le nostre Gole del Melfa, sono di una pericolosità inaudita?
Non pensano gli organizzatori che potrebbe verificarsi qualche evento, anche se non luttuoso, come quello del rally di Colle San Magno di qualche anno fa,  ma solo di creazione di stati di  panico nei manifestanti anche se devono dribblare qualche masso che si stacca dal costone?
Le autorità concedenti il via libera alla manifestazione annuale di kayak, perchè non si attivano, prima della firma concessoria a far mettere in sicurezza il "TRACCIOLINO" da momento  che, pare ci sia la disponibilità finanziaria già da tempo?
Auspico solo che quest' anno tutti facciano un passo indietro per evitare inutili e sciocchi rischi ai manifestanti e non solo, ma che ci si attivi seriamente per un sollecito intervento della messa in sicurezza così come la Provincia sta facendo con il tratto di Strada Roccasecca-Caprile, grazie all' intervento del Consigliere Provinciale Colantonio . .così faccia per il "TRACCIOLINO".
Amici Roccaseccani che amate, come me, Le Gole del Melfa e che vi prodigate in tutti i modi ed in tutte le maniere, con abnegazione, alle sue sorti  a difende la flora e la fauna, che vi adoperate per far conoscere al mondo le inestimabili bellezze come il gioiello dell' Eremo dello Spirito Santo..... non prendetevela a male se ho una visione diversa dalla vostra e vi sprono al rispetto della legalità e della salute della natura  e delle persone... 
Se la strada è chiusa è chiusa e basta ......non si fanno manifestazioni.......e specialmente manifestazioni acchiappavoti.
LA LEGGE VA RISPETTATA DA TUTTI ...........