05 feb 2011

RADIOATTIVITA' CERRETO?

RADIOATTIVITA' CERRETO?

SOLO PANNOLONI ...dei vecchietti malati che per incuria o per necessità vengono riversati  nei cassonetti dei RR.SS.UU... non scorie nucleari, si badi bene......

come da più parti si legge per scopi ormai acclarati di attrazione di  voti......visto che il paniere dell' IDV di Roccasecca è vuoto come quello  dei Comitati ambientalisti  poco attrattivi, in considerazione delle puttanate che scrivono.
Infatti, non esiste a Roccasecca la raccolta differenziata e  la Dipietrina Locale, invece di fare campagne idonee a sensibilizzare l' opinione pubblica a fare la differenziata, si accanisce con una pseudo sensibilizzazione ecologista  per accattivarsi e mettere in lista i   ben noti ecologisti, tipo Di Cioccio Fabrizio.
Insomma ricomincia a cavalcare la solita menata, inconsistente ed inconcludente della "Discarica di Cerreto", vista la crociata, "Del Prete", persa ignominiosamente.
L' obiettivo è solo uno:  consenso a tutti i costi, costi quel che costi e,visto che la prima  cavalcata acchiappavoti ha avuto successo, fiaccolata fuoco fatuo, perchè Pontecorvo docet,  la Dipetrina Locale  ora....si accinge alla seconda,  nel paese d' origine, Roccasecca, in vista del prossimo ritorno alle urne del 15 e 16 maggio.
La solita menata, il solito "refrain" adunata per la campagna acchiappavoti... avente il solito soggetto-oggetto, la Discarica di Cerreto,  La MAD e la SAF.
Partenza per la crociata è l' interrogazione alla Regione Lazio, alla Presidente della Giunta Renata Polverini e l’Assessore alle Attività produttive e Politiche dei Rifiuti, Pietro Di Paolo,  a risposta immediata per conoscere quali misure siano state adottate dalla società MAD Srl per accogliere i rifiuti radioattivi sottoposti a procedura straordinaria nell’impianto di Roccasecca (Fr), località Cerreto.
Insomma la politica del " PANNOLONE RADIOATTIVO".......
Fumo...fumo....ed ancora fumo per chi ancora crede nelle improvvisate crociate, a ridosso delle elezioni e/o per radicarsi sul territorio, fatte dai politici emergenti, accattivanti e grintosi come quelli che militano nella scuderia di Tonino di Pietro.
L' incongruità intellettuale rispetto al ruolo che ricoprono è stata più volte smascherata e messa alla berlina: Amianto, Villa Santa Lucia, Chiusura del Prete di Pontecorvo  (quante tessere di Tonino  stracciate per risentimento), Videocon.....a proposito di Videocon : è ad un passo dalla svolta solo grazie all' On.le deputata cassinate, Anna Teresa Formisano (UDC)  che proprio ieri ha incontrato l' On.le Romano, Ministro per lo sviluppo economico che Le ha  garantito il suo personale interessamento, di convocare, al più presto le parti sociali e le imprese interessate veramente a rilevarla, insomma a politico di lungo corso, serio ed onesto come la Formisano, rispondono i fatti   concreti e a rilevanza benefica per la gente.
Per carità di Dio.... è legittimo darsi da fare per radicarsi sul territorio ma farlo con i " PANNOLONI RADIOATTIVI"  è risibile e uno schiaffo all' intelligenza della gente di Roccasecca che non ha l' anello al naso come pensa La Dipetrina Locale .