02 feb 2011

LE "SQUINZIE" DEL CAVALIERE

LE "SQUINZIE" DEL CAVALIERE tentano l' inquinamento della parte sana della società italiana ma senza riuscirsi perchè......

l' Italia è terra di lavoro e di cultura,  le donne che fanno onore alla bandiera dell' Unificazione (ricorrono 150 anni), al Padre Dante, ai Santi, Tommaso, Pio, Caterina,  e cc. ecc. serie, oneste, lavoratrici, acculturate, le DONNE DI SPESSORE, insomma, sono una moltitudine rispetto alle "spurie squinzie".
Riprovevole il comportamento del Premier, ma aberrante  le Papi Girl, e non per falso moralismo, si badi bene,  bensì per il volto sociale che si dà dell' Italia agli italiani residenti, agli italiani che risiedono all' estero ed ai cittadini del Mondo.
Il guadagno facile di quattro "puttanelle" dotate di culo e tette  per la gioia di un mecenate ricco sfondato, come Berlusconi, non è la vision di un paese che con questa "vision" viene sputtanato, annullando anni e anni di lotte di genere per affrancarsi dal padre-padrone è, quindi una vision distorta e iniqua
L' Italia e le donne italiane, mamme, figlie,  affettuosissime, lavoratrici dentro e fuori casa che creano ricchezza sana per la famiglia e per il paese.
Questa è l' Italia-Sana ed operosa dell' impegno sociale e politico: le donne delle imprese, delle associazioni e del volontariato che hanno come scopo, non il sollazzo del "Premier", ma quello di rendere più civile, più ricca e accogliente la società in cui vivono.
Al primo posto dei valori mettono sempre il rispetto di sè, la dignità l' altruismo e l' abnegazione e non l' indecente ostentazione di stili di vita,  giovin donzelle dotate di "corpo" ed assatanate di successo facile che rallegrano le feste  un  Governante stanco del lavoro e  straricco.
Quindi, siamo lontane anni luce, noi DONNE ITALIANE da questo concetto di donna-giovane-oggetto-di- piacere e tanto intelligente da essere messe nei posti  delle Sacre-Istituzioni, addirittura.
L' etica, la politica, l' immagine della DONNA ITALIANA è ben diversa da quella che i media stanno propinando che è solo e soltanto fango ristretto alla suburra di una certo potere.
E' arrivata l' ora di dire Basta!!!!! e come, se non con un ritorno alla sobrietà della Politica?
Occorre  un rinnovato coraggio per assumere una fondamentale decisione e presa di coscienza: ritornare, urgentemente, ai buoni e sani insegnamenti di illustri Politici come don Sturzo, De Gasperi ed altri Questa attuale politica deve riconciliarsi con questi insegnamenti.
Quindi non è più procastinabile il ritorno dell' impegno politico di tutti gli Italiani e le Italiane,  gente seria, onesta, laboriosa e preparate che si mettono in gioco, al "servizio" per gestire il " Bene Comune"--che certamente non sono
 LE SQUINZIE DEL PRESIDENTE.