20 lug 2012

ORMAI SI VIAGGIA A " SPENDING REVIEW"

ORMAI SI VIAGGIA A " SPENDING REVIEW"e il Convegno di questa mattina a Piedimonte San Germano, organizzato dall' Unione Cinque Città presso la Banca Popolare, ha dato voce e corpo al decreto Monti approvato nella notte del 19-20 luglio 2012 in merito alla 
 “ riforma delle Unioni di Comuni nel decreto della Spending Review e l’esercizio associato delle funzioni per i comuni di minori dimensioni”.
Ho avuto l' onere di essere invitata e partecipare al Convegno, ben gestito e curato dalla presidente dell' Unione, Antonietta Evangelista, con un parterre di tutto rispetto: il Presidente della BPC, Donato Formisano, il Sindaco di Piedimonte San Germano, Domenico Iacovella, Fabio Fiorillo, Presidente ANCI Lazio, Pietro Barrea, docente della scuola superiore della Pubblica Amministrazione Locale e Fabio Refrigeri, resp. ANCI Lazio Associazionismo Comunale.
Essì, è inelluttabile ormai, bisogna farsene una ragione, visti i tempi di magra che la P.A. sta attraversando, se si vuole, non sopravvivere, ma vivere bene e al passo con i tempi bisogna accorparsi e gestire insieme i tanti Servizi, con un risparmio di costi.
Il Decreto Spending Review  sta ridisegnando la struttura della governance territoriale, al fine di assicurare sostanziosi risparmi sui costi di gestione, mantenendo comunque invariati, se non migliorati i livelli di erogazione delle prestazioni ai cittadini, e le Unioni di Comuni, come le Cinque Città, Piedimonte, Aquino, Villa Santa Lucia, Colle San Magno e Roccasecca che era Capofila, ed ora sembra essersi defilata con la storia della Raccolta Differenziata in autonomia e non con l' Unione, sono destinate ad assumere un ruolo sempre più centrale, quale ambito ottimale per la gestione delle funzioni e dei servizi a livello locale.Di questi benefici sono pienamente convinta, a livello personale, ma gli amministratori locali e parlo degli Amministratori di Roccasecca, sapranno essere lungimiranti, non egoisti, vedere più in la del proprio naso  ed organizzarsi per un futuro diverso e migliore di governo?
Se penso alle ultime posizioni di dispregio dell' Unione Cinque Città, da parte di Giorgio Bis, mi risulta difficile immaginare un sostazioso apporto di idee e gestioni unitarie di Servizi seppur erano presenti al Convegno gli Assessori Marsella e Rezza nonchè il Capo settore Tecnico-Alfredo Fava-.
Comunque, chi vivrà vedrà, e se l' attuale Amministrazione non è lungimirante e non agisce di conseguenza, ci penserà  Monti o chi per Lui a  furia di Spending Review.