29 lug 2013

COMANDANTE A MEZZO SERVIZIO MA CON STIPENDIO INTERO

Alla ricezione del parere pro veritate dell' Avv. Salvatore di Pardo del 24 giugno 2013 prot. 5104, il Sindaco, dr Giovanni Giorgio, avrebbe dovuto REVOCARE, senza ulteriori indugi,  l' incarico al Comandante della Municipale di Roccasecca......ma non lo ha fatto, perche?  forse, in attesa della pezza sanatoria di sua Ecc.za il Sig. Prefetto Soldà e/o  dell' ok del dipartimenti della F.P.?

Chapeau all' avv. Di Pardo: Onestà (intellettuale), levatura (professionale), competenza ( della materia ),  anche se un tantinello partigiano, ma è comprensibilissimo, visto e considerato che il committente è il Sindaco di Roccasecca che a sua volta  deve giustificare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica -Ispettorato per la funzione Pubblica- la regolarità e legittimità degli atti adottati in relazione alla procedura di nomina, a tempo determinato, del responsabile del Settore di Polizia Locale.
Il papocchio di quella nomina è ormai acclarato e la relazione pro-veritate ne da ampia conferma.
Fatta salva tutta la disquisizione sull' art. 110 T.U. 18 agosto 2000 n. 267 e sui combinati disposti tra l' art. 57 c.p.p. e l' art. 5 L.65/86 ed altri articoli di legge richiamati, ma i tre punti salienti toccati dall' avv. Di Pardo,  da soli, dovevano far riflettere il Sindaco e REVOCARE, IMMANTINENTE, TALE NOMINA, nell' interesse della Comunità di Roccasecca  per non aggravarne  la situazione economico-finanziaria.
1) Il Sindaco, poteva assumere un resp. esterno  alla Municipale con il grado D1, ma doveva avere la capacità di bilancio.
Se gli Amministratori, lamentano sempre di essere in bolletta, di non avere soldi  neppure per mettere una lampadina alla pubblica illuminazione deficitaria, per pagare le spese minimali dei fornitori, tant'è che  ci si indebita con la  Cassa DD.PP. per coprirle.....Ergo...CAPACITA' DI BILANCIO NIET.
2) Il Sindaco poteva assumere con «intuitu paersonae» un SOGGETTO CON ALTE PROFESSIONALITA' ......Ma il chiamato, a quanto pare solo, laureato in Legge ...ergo NIET ALTA PROFESSIONALITA'.
3) Il Sindaco poteva assumere,  ma tenere presente l' art. 5 L.65/86, dove prevede, per completezza, tra le funzioni di cui è investito  il soggetto chiamato  a svolgere il servizio di Polizia Municipale, c' è  quella delle Funzioni ausiliarie di Pubblica Sicurezza, e che tali funzione viene  attribuita dal Prefetto, previa comunicazione del Sindaco....e, a quanto pare, il  Prefetto non ha attribuito tale qualifica al responabile nominato dal Sindaco ...Ergo NIET P.S.
La prova provata del «NIET P.S». è che le ordinanze di pubblica sicurezza di Roccasecca  vengono emesse e firmate dal Resp. Comando vigili UU.  S.Ten.
Paolo Vicini.
Ora i Cittadini-Contribuenti, si chiedono .....era proprio necessario Massacrarci di TARSU 2011 per parcellare pienamente un Responsabile-Comandante a mezzo Servizio? ...
Caro Sindaco di Roccasecca, dr Giovanni, Se il Suo nominato di fiducia,  non ha i requisiti di legge...se non ci sono soldi superflui in cassa .....se anche la relazione pro-veritate conforta, seppur parzialmente,....se a tutt' oggi, il Prefetto di Frosinone non ha attribuito la funzione di Ausiliario di Pubblica Sicurezza..cosa ti aspetti a REVOCARE e tagliare tale SPESA INUTILE E PERNICIOSA? .......
Aspetti, forse che ti venga imposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica -Ispettorato per la funzione Pubblica-?