07 lug 2013

IL TAR DEL LAZIO HA DETTO STOP ALLA «MUNNEZZA» DI ROMA

ALLA SAF SPA DI COLFELICE... NON CI SARA' PIU' IL VIA VAI DEI CAMION AMA, PUZZOLENTI DI PERCOLATO-ALTAMENTE INQUINANTI?
LOGO dell' AMA S.p.A. è il più grande operatore in Italia nella gestione integrata dei servizi ambientali. 
Tra corsi e ricorsi,  il decreto Clini, penalizzanti i Ciociari del quadrilatero della morte «Roccasecca-Colfelice-San Giovanni Incarico -Pontecorvo -» è stato dichiarato «fuorilegge» dal Tribunale Amministrativo del Lazio.
Insomma, l' ennesimo disastro degli incompetenti  Ministri Tecnici del Prof. Monti, sembra essere arginato.
Ora i Ciociari devono alzare la guardia, a parte gli inutili atti barricaderi degli pseudo Comitati Ambientalisti,  e non appecorarsi al volere politico sinistroso che si inventerà qualcosa di nuovo, per continuare a tenere lo «status quo» .
Sicuramente, ci sarà un bel ricorso al Consiglio di Stato, che darà una sospensiva almeno fino a ferragosto e pure oltre.... sicuramente Ignazio Marino, il neo Sindaco di Roma e il  Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti si attiveranno per l' emergenza Rifiuti di Roma Capitale che deve essere tenuta pulita.
Intanto, a Roma, la Raccolta Differenziata non decolla, come non si trova o non c' è volontà politica a trovarla, l' alternativa a Malagrotta in chiusura.
Ora il TAR ha dato pure lo stop al dirottamento,  al TMB di Colfelice, perchè non compito del Commissario Sottile ...e allora ?
Al Marino e allo Zingaretti non resta che lo sverzamento, a caro prezzo, in Abruzzo ed in Toscana se non addirittura all' estero, come fa «Giggino 'e Napule».
Da lunedì non vedremo più i Camion AMA transitare e spargere veleni sulle nostre strade ?
Teoricamente NO ....ma praticamente ?
A Roma ed alla Regione non ci sono i destrozzi  Alemanno e Polverini, ma i sinistrozzi Marino e Zingaretti ...ergo......TUTTO E' POSSIBILE PER LORO, FORSE....