13 nov 2011

GOVERNO BOCCONIANO

GOVERNO BOCCONIANO che salverà l' Italia dallo "SPREAD", a breve o a lungo termine, questo è da verificare,  nel mentre la Politica si rifà una verginità, si spera.......

Dopo le dimissioni di Berlusconi, condite di insulti della Piazza Rossa piena di invidia,  rabbia, ma che certamente non ha dato un bel segnale di democrazia, il Capo dello Stato inizia questa mattina le consultazioni per la formazione del nuovo Governo.
Premier..... il neo senatore, prof. Mario Monti ? pare proprio che sia così e che sicuramente sarà un Governo Tecnico, tutti  i Prof. della Bocconi di Milano e qualcuno pure della Cattolica, sempre di Milano.
Intanto rode e non poco sentire che l' alta finanza ha potuto quello che l' opposizione del Governo Berluscuni  non è stato capace i fare ....fare fuori Berlusconi,..... insomma la FINANZA ha preso il posto della politica e che poi siano solo Prof. Milanesi a traghettare l' Italia fuori dallo "SPREAD" manda fuori dai gangheri tutti i benpensanti Centristi-Sudisti.
Mario Monti ha pronto il programma e la lista di questi Ministri di alto profilo Bocconiano.
Un cambio di scenario sicuro....pochi ministri e pochissimi sottosegretari sotto la guida del Presidente Napolitano.
Il programma sarà, a lume i naso, lacrime e sangue per gli Italiani Tutti ma non per la Casta dove il Monti è entrato a pieno titolo con la sua nomina a Senatore.
Mario Monti
Speriamo di pensar male, ma dalle tavole rotonde politici  e dai media non si fa cenno al taglio di cesoia dei costi della Politica.
Se Monti, è così bravo come si dice, dovrà prima di tutto tagliare i costi della politica e mettere mano alla riforma elettorale perchè il Popolo Italiano non vuole un ritorno alle urne con la "Legge Porcellum" di Calderoli.
Intanto auguriamo buon lavoro al Premier in pectore, Prof. Mario Monti, e alla Politica di rifarsi una verginità e da questo ne tragga una lezione per un retto agire.