03 lug 2009

I MODERATI


Vicini e solidali a tutti i lavoratori dell'Ideal Standard

La crisi finanziario-economica che stà attanagliando il mondo intero, la peggiore di questi ultimi anni, si sta ripercuotendo anche sul mercato Italiano, in quasi tutti i settori, come ad esempio la costruzione e la commercializzazione dei sanitari di cui l' Ideal Standard è un importante, se non il più importante "producer", a livello internazionale.''
E' difficile in questo cruciale contesto studiare le strategie più giuste, dato il progressivo peggioramento delle condizioni del mercato che danno un trend negativo (decremento delle vendite) e contestuale aumento dei costi a livello internazionale.
E', quindi compito dell' Azienda e del suo managment, in sinergia con il Sindacato, studiare il modo e la maniera, i migliori possibili, per coniugare ripresa dei livelli di produttività e salvaguardia del posto di lavoro ai tanti laboriosi dipendenti.
L' Azienda avrebbe già invitato i Sindacati ad un confronto disaminina di un proprio piano strategico per la divisione ceramiche, accessori e rubinetti in italia ma una nota fa sapere che il tavolo è saltato per la defezione delle Organizzazioni Sindacali.
La direzione della societa' ha rinnovato l'invito per un nuovo incontro per lunedi' 6 luglio.
In particolare, i piano prevede la riorganizzazione delle attivita' aziendali in Italia, la chiusura dei siti di produzione di Brescia e Gozzano e la riduzione dell'organico negli stabilimenti di Trichiana, Roccasecca e Orcenico nonche' negli uffici di Milano.
La cosa positiva è che il piano include un programma di investimenti per il biennio 2009-2011 che favorisce l'aumento e la maggiore sostenibilita' della produttivita' e tutto questo per l'Italia e in Italia.
Per quanto concerne lo Stabilimento di Roccasecca, non sembrerebbe essere a rischio chiusura, ma soltanto a rischio riduzione unità lavorative, la qual cosa non rende nè più traquilli nè più rassicurati.
Pensiamo al disagio e all'incertezza delle tante o poche famiglie che devono subire gli effetti devastanti o della Cassa integrazione o del licenziamento.
Ci raccomandiamo, quindi, a tutte le sigle sindacali di tutelare i lavoratori dell'Ideal Standard e raggiungere con l' azienda un accordo che porti benefici più ampi ai lavoratori ma soprattutto la conservazione del posto di lavoro che vuol dire pane per loro e le loro famiglie e per la colletività.
I " MODERATI" si uniscono alla comunità di Roccasecca, laboriosa ed onesta, che in questo momento fanno corpo unico di sostegno ai lavoratori dell'IDEAL STANDARD