23 lug 2009

STALLO OPERE PUBBLICHE


A Roccasecca 4 milioni di euro dalla Regione Lazio in stand-by
Il teatrino della politica roccaseccana è tutta incentrata su deleghe tolte e poi riconferite, rifiutate e poi nuovamente, dopo i riti propiziatori, accettate e questo per quanto riguarda il commercio ed affini; mentre quelle pesanti dei lavori pubblici avocate a Se dal Sindaco Giorgio, a tutt'oggi, non si capisce cosa intende fare.
Intanto siamo in attesa dell'apertura dei cantieri, millantati in campagna elettorale, per il rifacimento di varie strade della cittadina, della Chiesa di Santa Margherita, della Palestra della Scuola Media del Centro ed opere manutentive delle altre scuole, le cui attività. ricordiamo, riprenderanno il 14 settembre.
Pare che i progetti finanziati dalla Giunta Marrazzo, su interessamento dell' attuale europarlamentare, De Angelis, già assessore regionale alle piccole e medie imprese, siano stati messi a punto, i soldi pervenuti nelle casse comunali ma dell' investimento nelle opere per cui sono stati richiesti neppure l'ombra.
Passate le elezioni provinciali, ci si aspettava l' apertura di una marea di cantieri per tutta Roccasecca e invece cosa succede in giunta? Arrivano i soldi e il prudente Sindaco, toglie la delega del lavori pubblici a Forte Bernardo e la avoca a se con l' intento di gestire in prima persona i fondi regionali? o per conferirla ad un altro di cui Lui si fida di più?
Intanto pare tutto fermo e non è una novità e la cittadina langue di una malattia insanabile ed incurabile " MORTE PER ASTENIA DEL SINDACO E DELLA GIUNTA"; e nelle more, si logora il potere d' acquisto dei soldi pervenuti. e il sogno di vedere strade senza buche, scuole e chiese sicure svanisce come neve al sole.
Comunque i Moderati, l'unica opposizione visibile e credibile, anche con la calura estiva, non molleranno di essere da pungolo all'amministrazione Giorgio che, se non è all'altezza del compito, perchè non fa un bel gesto di altruismo per il bene di Roccasecca e dei Roccaseccani?
Se quella da sempre definita GIUNTA-PAPOCCHIO non riesce, ora più che mai, a svolgere con serenità e fiuducia il proprio compito, visto che il Sindaco scuce e ricuce, segno di estrema labilità strutturale, perchè, coraggiosamente, non prendono atto del fallimento e con orgoglio abbandonano il timone per metterlo in mani di forze più omogenee e aggreganti che, sicuramente, concepiscono la gestione della Cosa Pubblica in modo diverso e, quindi agiscono in modo diverso, forse più qualificante?
Loro ci hanno provato, ma hanno fallito, avendo trovato debiti sui debiti e non trovato la strada del risanamento e, quindi, prima dell'affondo definitivo fate un esame di coscienza e, da prodi guerrieri, gettate la spugna. Roccasecca Vi ringrazierà.