08 lug 2009

RIMPASTO DELLA GIUNTA DI ROCCASECCA


Lavori Pubblici, Urbanistica e Bilancio per questi due ultimi anni residuali, nelle mani del Primo cittadino, dr Giorgio Giovanni.

E' quanto deciso dal Sindaco, motivato dall' impantanamento dei comparti e con il preciso intendimento di dare un nuovo impulso all'attività amministrativa, visto e considerato l' ampia liquidità messa a disposizione della Regione Lazio.
E gli altri comparti vacanti: polizia municipale, sicurezza dei cittadini, protezione civile, traffico, contenzioso, usi civici e politiche abitative, proposti all'ex assessore Forte e da questi rifiutati per sua ammissione, non interessato, a chi andranno?
I gladiatori più accredidati che starebbero scaldando i muscoli sono, forse, di matrice DS o molto vicini ed entrando qulacuno dei vicini, tutto lascerebbe pensare che anche la poltrona dell' attuale assessore alla cultura sia in bilico.
Mentre, sembrerebbe in fascia di rientro, l'assessore al Commercio, Rezza, defenestrato per non aver dato il necessario e corretto appoggio al Primo Cittadino nella recente passata elezione per il rinnovo del Consiglio Provinciale.
Quindi, "l' è tutto da rifare" come diceva Gino Bartali, e, all'uopo, in qualità di Presidente dei Moderati, smentisco categoricamente qualsiasi inclusione e/o immissione sia del nostro consigliere di opposizione, dr. Nota Crescenzo, che resta nel posto dove è stato, dagli elettori collocato, sia di qualsiasi altro socio del Movimento dei Moderati.
La leadeship di recente insediamento non intende minimamente essere coinvolta nel bailamme amministrativo che avrà la sua fine naturale tra due anni, ma ci tiene a precisare che sta lavorando, con serietà, ad un progetto per un rinnovato assetto politico-istituzionale, vuoi a carattere nazionale che a carattere locale; noi siamo per la buona e sana politica perseguita con lo stile inequivocabile dei Democratico-Cristiani; la "Politica" con la "P" maiuscola, non autoincensimenti per nessuno, non inciuci di sorta, non aggregazioni disequilibrate.
Auguriamo alla nuova Giunta rimpastata che sia più armonica nelle aggregazioni politiche, più coesa e che svolga il proprio compito in modo che i risultati siano reali e visibili e a tale proposito, mi permetto di consigliare, nell'interesse dei cittadini, di mettersi subito al lavoro e dare la priorità assoluta alla manutenzione delle Scuole, che non sono frequentate per la pausa estiva, in modo che alla ripresa del prossimo anno scolastico, tutto, una volta tanto, sia a posto senza disagi per gli studenti e le famiglie.