06 lug 2009

LA PIAZZA RISORGIMENTO


di Roccasecca-Scalo sempre più caotica e fuori controllo

La piazza della Stazione, un tempo fiore all'occhiello di Roccasecca-Scalo, per l'ordine e la pulizia è, oggi, agli occhi dei visitatori e non solo, un'accozzaglia di tutto e di più.
L'importante punto di snodo ferroviario roccaseccano, che fa affluire, necessariamente, l'utenza dai paesi limitrofi, ha subito, nel corso degli anni, un avvilente retromarcia a causa anche della poco accogliente piazza antistante fatta e rifatta senza alcun criterio urbanistico e di logistica ricettivita e viabilità.
Ma solo abbandono e il degrado regna sovrano e la sporcizia, a rimozione saltuaria, fanno della Piazza, un luogo invivibile e pensare che, in queste serate estive potrebbe essere posto di ritrovo per grandi e piccini, per trascorrere qualche ora in allegra compagnia e socializzare, non offrendo, la cittadina altro di meglio.
L' aggravante, poi, è la circolazione selvaggia di autovetture, motocicli, biciclette, queste ultime, anche indisturbate, ostruiscono il passaggio dei pedoni, sui marciapiedi; per non parlare delle soste " alla come arrivo" in doppia tripla .... fila, rigorosamente fuori posto e fuorilegge nei parcheggi ad orario o davanti ai cancelli delle abitazioni, troppo, tanto caos data soprattutto l'assenza dei Vigili Urbani.
A Proposito di Vigili Urbani, che fine hanno fatto? Ma il Comando dei Vigili esiste ancora a Roccasecca?
Ma non sarebbe compito dei Vigili Urbani: il comminare multe a chi non rispetta i divieti di sosta cittadini, a chi non fruisce degli appositi parcheggi ma sosta in doppia o tripla fila, a chi sgomma con i motorini, a chi lascia l' autovettura per giornate intere ai parcheggi ad orario a chi se ne sbatte dell'ordine e della pulizia?
Ma se loro sono "Desaparecidos" da Roccasecca-Scalo, a chi Santo, i Civili Cittadini devono rivolgersi per il ripristino, perlomeno dell'ordine della viabilità e del rispetto della segnaletica stradale e delle ordinanze municipali?