11 lug 2009

IL SINDACO GIORGIO IN DISARMO ?


"It's Not Good"

Scenario roccaseccano post elettorale, oltremodo inquietante nella considerazione degli ultimi accadimenti che gli attori: Giorgio Giovanni, Sindaco, Forte Bernardo, ex assessoreLavori Pubblici - Urbanistica - Affari istituzionali - Formazione, Rezza Claudio, ex assessore al Commercio-Artigianato-Agricoltura-Spettacolo hanno ampiamente pubblicizzato a mezzo stampa con dovizia di comodi particolari.
Il "LA" lo ha dato il Sindaco Giorgio ad urne chiuse e risultati pubblicizzati, defenestrando Rezza perchè " venuta meno la fiducia" che tradotto da Rezza stesso" per comportamenti non in linea con i diktat del Capo, avendo favorito e fatto campagna elettorale pro Sindaco Meteriale.
Inizia così l'azione di rimpasto, ma prima, toglie le deleghe a Forte e gli propone altri assessorati che non risultano essere di gradimento, tant'è che, sdegnosamente, rifiuta avendo nell' intentezione di portare avanti e di chiudere i lavori iniziati, visto e considerato che dalla Regione sono piovuti ben 4 milioni di euro, ed era arrivato pure il Capo Servizio che prima non c'era e da qui la stasi dei lavori.
Ultima notizia il reintegro di Rezza con l'elargizione dei precedenti Assessorati con l'aggiunta delle deleghe: Ater, Polizia Municipale, Traffico e Tutela del Patrimonio, vale a dire le deleghe già proposte a Forte e fa questi rifiutate, pur restando in maggioranza.
Il Rezza Claudio, in un primo momento accetta ma subito dopo se ne pente, e ci piacerebbe conoscere perchè. e tramite il capogruppo consiliare, Staci, fa sapere di rinunciare alle deleghe e che è suo intendimento, però, restare tra le fila della maggioranza, come Bernardo Forte.
L' "impasse" in cui si trova l'amministrazione di Roccasecca è sotto gli occhi di tutti e, chiaramente, questi ultimi accadimenti, non fanno altro che peggiorare la situazione.
E' vero che il Sindaco ha avocato a sè tutte le deleghe dei due rinunciatari ma è altrettanto vero che l'azione amministrativa è anch' essa in stand-by e a Roccasecca è tutto fuori controllo e tutto sta andando alla deriva e non si può, nel modo più assoluto, andare avanti così.
Se prendiamo ad esempio il Comparto della Polizia Municipale ci si rende conto che l'assenza sistematica del controllo viario sopperita in Via Casilina dalla postazione di un Autovelox di dubbia omologazione, produce disagio e insofferenza, per tutto il caos prodotto che per le erogazioni delle multe e per questo motivo i MODERATI rivolgono al Sindaco la seguente istanza con la cortesia di un sollecito riscontro:

PREMESSO CHE
Da un po’ di tempo a questa parte per le vie di Roccasecca-Centro e Roccasecca -Scalo, sono sempre più rari i casi in cui si ha la possibilità di vedere i vigili urbani pattugliare incroci e strade cittadine,.
Che tale mancanza di controllo sprigiona un'allegra non ottemperanza delle leggi e delle ordinanze municipali da parte di alcuni cittadini, mettendo così a rischio e pericolo la sicurezza dei cittadini onesti
CONSIDERATO CHE
¨ Tale situazione sopra descritta porta a pensare che tale strategia sia dettata da precise
indicazioni dell’Amministrazione la quale appare sempre più intenzionata ad
utilizzare i vigili urbani all interno degli uffici con mansioni impiegatizie e non nel
normale ed abituale controllo del territorio
TANTO PREMESSO
Si interroga il Sindaco al fine di sapere:
¨ Quanti sono i vigili urbani in forza alla nostra città e quanti sono quelli impiegati
all’interno dei singoli uffici;
¨ Compiti e mansioni ricoperti dai vigili urbani utilizzati all’interno degli uffici;
¨ Quante contravvenzioni sono state elevate nel 2008 dalla polizia municipale;
- Gli introiti reali degli autovelox a fronte dei costi sostenuti per l' impianto e la manutenzione e per i conteziosi perdenti.