16 set 2009

Cara Anna Teresa



Non posso esimermi dall' esprimerti i complimenti più sinceri per la bella festa degli Stati Generali dell' UDC "nell' allocation" del Parco Fucoli di Chianciano, organizzata in modo ineccepibile e con la prtecipazione di Ospiti di I Livello Politico, come Fini e Rutelli, e oratori che mi sono veramente piaciuti tutti, tutti all' altezza del compito e della comunicazione, soprattutto il Presidente Nazionale dei Giovani UDC.
Ma le emozioni che avete suscitato Tu e Pierferdinando Casini non sono capace ad esternarle ma sono sicura che resteranno racchiuse nella mia mente e nel mio cuore.
Ti posso garantire che la tua visione della politica, attenzione e servizio per la gente più bisognosa, la condivido al 100x100, perchè i poveri, gli emarginati, gli ammalati, tutto quel "Popolo" che oltre alle disgrazie devono subire l' onta della Mala Sanità e delle lungaggini dell' INPS, per i tanti carrozzoni politici inefficienti ed inefficaci.
La Pubblica Sanità fa acqua da tutte le parti: per ottenere un posto ed un trattamento ospedaliero, pressochè normale, devi essere amico, dell' amico, dell' amico per non parlare delle carenze croniche di strutture sanitarie riabilitative ed efficienti.
Tutto aggravato dalle farraginosità delle norme legislative del Servizio Sanitario Nazionale e dell' INPS per accertare ed ottenere l' invalidità con conseguente pensione.
Come fa un padre di famiglia che resta invalido, senza altri redditi, a vivere per mesi e mesi senza alcuna entrata, in attesa della pensione di invalidità?
Quindi, il Tuo intervento, preciso e concreto mi ha aperto il cuore alla speranza che esistono politici che hanno, tra le priorità legislative e di governo, norme per le persone cui la vita ha riservato un destino iniquo ed emarginante.
Nella convinzione che porterai avanti le tue etiche battaglie meritevoli di considerazione ma soprattutto di vittoria, ti abbraccio forte, forte,
Anna Maria Rossini