28 set 2009

IL "MEA CULPA" DEL SINDACO GIORGIO


ma non ha il coraggio di azzerare la "Sua Giunta", rivelatasi, parzialmente incompetente

Il bubbone "Cimitero" ha scatenato un botta e risposta tra l' ex assessore ai lavori pubblici, Bernardo Forte, e il Sindaco Giorgio.
Le azioni "vendicative" dell' ex assessore ai Lavori Pubblici, sono iniziate all' indomani della revoca della delega del dicastero più importante da parte del primo cittadino che, guarda caso, l' ha avocata a sè, non appena sono arrivati i sostanziosi stanziamenti della Regione Lazio.
Non è bastato al Forte lagnarsi pubblicamente per il torto subito e dell' ardimentoso sgarro del Sindaco, insufflato a Suo dire da persone influenti della Corte, ha proseguito con "l' affaire autovelox ", poi ancora ha dato l' adesione al Partito del Popolo delle Libertà e così ha iniziato una vera e propria opposizione all' Amministrazione Giorgio.
La campagna oppositiva denigratoria del Forte ha avuto il suo culmine con l' allagamento del cimitero degradato e pericolante per le infiltrazioni dell' acqua nelle crepe e fuoriuscita dei fili elettrici addirittura penzolanti, chiaramente un impianto elettrico non a norma e così pensa di scoprire, insomma, l' acqua calda; ma quanti cittadini si erano lamentati con Lui ed il Sindaco per lo scandaloso stato del Cimitero?, Quante volte i MODERATI si erano fatti parte diligente per perorare i sacrosanti diritti degli utenti- pagatori di tasse che vedevano sperperi del pubblico denaro vuoi del Cimitero, vuoi per le strade ecc. ecc.
Oggettivamente, Roccasecca versa in uno stato così pietoso che, solo un miracolo, potrebbe farla rifiorire e non certo le diatribe tra il Sindaco e Suoi Assessori, per cui l' intelligenza politico-amministrativa del Sindaco dovrebbe portare ad azioni di ribaltamento delle deleghe.
Il bubbone Cimitero è esploso ma quanti altri bubboni covano pus?
Basti citare quello delle " Scuole " che oltre ai plessi chiusi perchè pericolanti, tutti i plessi avrebbero bisogno di interventi consistenti per scongiurare sistuazioni di pericolo così come stiamo aspettando la famosa palestra agibile.
Lo scandalo, inoltre, della mensa della Scuola Materna di Roccasecca Centro, chiusa non si capisce perchè ed i bimbi costretti a pasti precotti, freddi.
Altro bubbone le case "Ater", alcune occupate da persone ricche mentre persone indigenti sono nella lunghissima fila d' attesa.
Altro bubbone, le pericolossime lastre di amianto sparse per la campagna. ecc.ecc.
Il commercio e le attività produttive che insistono sul territorio, godono di ottima salute? No., no, no, e cosa sta facendo l' assessore competente?
La famigerata "Cinque Città" che non provvede a rendere pulita e decorosa la cittadina non è sperpero di pubblico denaro?
Orbene se il Sindaco Sta rivedendo le Sue Posizioni, forse medita un rimpasto sostanzioso?
Si sta rendendo conto, e non è mai troppo tardi, che occorrono persone diverse e nuove per migliorare e far rifiorire Roccasecca?
Il Presidente dei Moderati
Anna Maria Rossini