08 set 2009

TANTO PER ESSERE CHIARI


LA dura e misurata risposta al delatore dei MODERATI, ex Assessore, Forte Bernardo

In attesa di una replica del Presidente Rossini, in qualità di Vice Presidente dei Moderati mi sento in dovere di fare alcune precisazioni circa la nota diffusa dal Consigliere Comunale di Roccasecca Bernardo Forte.
Il Movimento dei Moderati non ha mai definito ciarlatani gli avversari politici ed ha sempre riconosciuto politicamente qualsiasi gruppo, associazione o movimento nascente. Non abbiamo mai ridicolizzato nessuno ne abbiamo mai definito ipotetico un movimento che opera sul territorio e per il bene della Città e del paese in cui vive. Si continua a parlare di ipotetico movimento ma nessuno capisce o fa finta di non capire che il Movimento dei Moderati esiste, basta andare a consultare il risultato elettorale delle ultime elezioni provinciali. Mi spiace dover costatare come il partito di Berlusconi a Roccasecca parla diverse lingue da una parte cerca un contatto con i Moderati per verificare un’eventuale ipotesi di accordo in vista delle prossime elezioni comunali e dall’altra un esponente di spicco del PDL ci attacca. Vuol dire che non c’è coordinamento tra il coordinatore del PDL di Roccasecca e i suoi nuovi iscritti altrimenti certi incidenti diplomatici non sarebbero accaduti. Mentre un movimento ipotetico (come viene definito dal Consigliere Forte) e di ciarlatani parla la stessa lingua, il PDL trova ancora serie difficoltà a esprimersi e a comunicare con gli avversari. Capisco il nervosismo di chi per l’ennesima volta si ritrova a contrastare una Giunta con cui è stato eletto, ma la politica si sa è fatta di ribaltoni e di cambiamenti ma non tollero e non accetto che mi si vengano a fare lezioni di politica specie quando si parla di storia politica. Quando si fa riferimento alla carriera politica, preferisco sinceramente occuparmi di politica senza dover per forza ottenere un ruolo di prestigio, la politica è un impegno civile e non è necessario essere per forza Assessore o Vice Sindaco, l’importante è avere sani principi e dedicarsi al bene della collettività. Lo si può fare anche senza incarichi di potere.
Per quanto concerne l’appartenenza all’UDC spero che sia l’On. Formisano a replicare al Consigliere Forte in quanto è una vicenda che va chiarita all’interno dell’UDC. Un attacco dunque che avrà sicuramente ripercussioni sulla vita politica locale dove ancora una volta il PDL sembra agire senza una linea comune, anzi rischia di procurare seri fraintendimenti anche a chi come me, ideologicamente lontano anni luce dalla politica berlusconiana, è sempre stato disponibile al dialogo e al confronto con tutti anche con il Coordinatore di Collegio. I buoni propositi a volte vengono rovinati dalla fretta e da certe affermazioni che almeno per me pesano come macigni. Mi permetto infine di chiarire che i Moderati non sono alla ricerca di un teorema politico forse sono altri che si sono accorti che l’apporto dei Moderati è indispensabile. Stia tranquillo Consigliere Forte noi, stiamo dove eravamo, al centro. Il problema forse è di altri e dei partiti che 3 anni fa hanno scelto coalizioni ambigue e multicolori, oggi il risultato è quello sotto gli occhi di tutti e le ultime elezioni provinciali ci hanno fatto capire che in politica bisogna essere chiari per non incorrere in ammucchiate da cui è davvero difficile uscirne indenni e senza polemiche.
Il Vice Presidente dei Moderati
Silvio Tedeschi
Tratto dal blog dei moderati