19 set 2009

I MODERATI


SI ALLA COSTITUENTE DI CENTRO A PATTO CHE..........

L’assemblea dei quadri dirigenti dei Moderati si è svolta ieri in una sala affollata del bar Buffet Pansini a Roccasecca. Presenti al gran completo tutti i dirigenti e rappresentanti delle sezioni locali i quali hanno proseguito i lavori fino a tarda notte. All’ordine del giorno punti importantissimi per il futuro dei Moderati quali le prossime elezioni regionali, la costituente di centro e la preparazione del 1° Congresso dei Moderati. I lavori sono stati suddivisi in due fasi, la prima è stata caratterizzata dall’incontro con esponenti politici della provincia di Frosinone di altri partiti ma vicini al Movimento e pronti a intraprendere un percorso comune, la seconda invece prettamente operativa e inerente proprio l’ordine del giorno. Al Vice Presidente Tedeschi è toccato il compito di fare una sintesi della partecipazione dei Moderati agli Stati Generali del Centro svoltisi a Chianciano. Il Presidente dei Moderati Anna Maria Rossini ha aperto invece i lavori ribadendo la ferma volontà dei Moderati a proseguire nella ricerca di una linea politica comune con l’UDC e la disponibilità del Movimento a far parte della Costituente di Centro. Gli interventi che si sono succeduti sono stati tutti caratterizzati a partire dal Segretario Buttazzo dalla ferma volontà di mantenere vivo il Movimento senza ricorrere ad un eventuale scioglimento per poi confluire in un nuovo soggetto politico. Sì all’alleanza con l’UDC e poi la Costituente di Centro perché c’è identità di vedute sia con il leader dell’Udc Casini che con l’On. Formisano. I Moderati storicamente hanno sempre perseguito una politica di centro ed hanno sempre ricercato alleanze con partiti di tradizioni democristiane, da sempre si sono battuti per la riunificazione di tutte le anime moderate e centriste e l’occasione della Costituente di Centro non va assolutamente sperperata. Certo ha affermato il Coordinatore Provinciale dei Moderati De Magistris il processo è lungo e difficoltoso e i Moderati potrebbero svolgere un ruolo fondamentale nel coinvolgere quanti ancora oggi non si sentono pronti ad affrontare la nascita di un soggetto politico nuovo né tantomeno hanno intenzione di aderire al momento all’UDC. I Moderati possono e devono essere ha affermato l’Assessore Crescenzo Nota uno strumento politico a disposizione dell’UDC e della Costituente di Centro ma per esserlo i Moderati devono essere coinvolti in prima persona con pari dignità. Nota ha poi affermato che alle ultime elezioni provinciali i moderati hanno dimostrato di saper essere protagonisti e di raccogliere consensi sta adesso alla Costituente di Centro sapersi conquistare la fiducia totale dei Moderati. Per quanto concerne le elezioni regionali, i Moderati sono pronti ad appoggiare e riconfermare l’impegno con l’UDC, toccherà vedere chi sono i candidati e quali attenzioni riserveranno ai Moderati i candidati stessi. Non è tanto con chi andrà l’UDC alle elezioni regionali quanto chi rappresenterà l’UDC e chi magari sarà in grado di pescare consensi nel Movimento. Sia il Presidente Rossini che il Segretario Buttazzo hanno affermato che chiederanno massima lealtà a chi vorrà aprire un confronto con il Movimento, non saranno perdonati errori passati ne saranno tollerati atteggiamenti che in un certo senso destano qualche sospetto per quanto concerne la coerenza specialmente in campagna elettorale. Non dovranno ripetersi in futuro e non dovrà ripeterli soprattutto l’UDC errori come quelli visti alle ultime elezioni provinciali nel Collegio di Roccasecca dove proprio la dirigenza dell’UDC è stata latitante. Abbiamo affrontato, hanno detto Nota e Buttazzo, una campagna elettorale in nome e per conto anche dell’UDC senza che i responsabili dell'UDC locale si siano preoccupati di far convergere voti al candidato. Insomma la Costituente di Centro deve essere il momento per fare chiarezza per tutti, I Moderati non faranno sconti a chi pensa di tenere due piedi in una scarpa. Per quanto concerne poi le alleanze i Moderati ha ribadito la linea politica tracciata da Pierferdinando Casini al Congresso di Chianciano, nessuna alleanza. L’anno prossimo saranno rinnovate oltre all’Ente Regionale, molte amministrazioni locali, i Moderati al momento non scelgono di allearsi con nessuno evitando e respingendo quindi qualsiasi tentativo di alleanza che proprio in questi giorni diventa sempre più insistente. Bisognerà confrontarsi sui programmi e con le coalizioni che si andranno a formare prima di aprire qualsiasi forma di dialogo. Per quanto concerne alcune realtà locali come ad esempio Cassino, Pontecorvo e Roccasecca il discorso è molto più complesso e di conseguenza le posizioni andranno analizzate una per una. Per quanto riguarda Roccasecca per il momento i moderati non fanno scelte evitando quindi il tentativo di dialogo aperto soprattutto dal PDL, non esistono al momento le condizioni per poter affrontare il discorso se prima non si sarà parlato di elezioni regionali. Tutto dipende dallo scenario regionale e cosa farà soprattutto l’UDC visto che comunque il partito di riferimento è e rimane al momento proprio il partito della Formisano e di Casini. Non ci faremo certo trovare impreparati anzi proprio dalla riunione di ieri sera sembra che esistano già delle linee comuni con chi potrebbe essere il candidato dell’UDC alle prossime elezioni regionali. Tutti i Dirigenti dei Moderati hanno confermato la volontà di consolidare il Movimento su tutta la provincia di Frosinone e la presenza di molti amici del Nord della provincia è la dimostrazione che si sta lavorando bene. A fine lavori si è deciso infine di intensificare gli sforzi per l’organizzazione del 1° Congresso dei Moderati ‘Italia. In questi gironi partiranno gli inviti a tutti i Movimenti e Partiti Moderati e a quelle associazioni che fanno riferimento all’area centrista. Un lavoro necessario per iniziare a raggruppare tutte le anime centriste d’Italia non ancora convinte di aderire al progetto di Casini. Magari uno sforzo comune potrà essere determinante per rivendicare insieme le nostre ragioni e consentire finalmente la nascita di un grande Partito di Centro .
Via Blog dei MODERATI


336x280_bidda_ipod.gif