28 set 2009

LA SPERANZA



Esistevano milioni di stelle nel cielo. Stelle di tutti i colori: bianche, argentate, verdi, dorate, rosse e azzurre.
Un giorno, inquiete, si avvicinarono a Dio e gli dissero:
- Signore Dio, ci piacerebbe vivere sulla terra fra gli uomini.
- Così sia fatto - disse il Signore. - Vi conserverò tutte piccoline, così come siete viste, affinché possiate scendere sulla terra.
Si racconta che in quella notte ci fu una bellissima pioggia di stelle. Alcune si accovacciarono nelle torri delle chiese, altre andarono a giocare e a correre con le lucciole nei campi, altre si mescolarono ai giochi dei bambini e la terra divenne meravigliosamente illuminata.
Ma col passare del tempo le stelle decisero di abbandonare gli uomini e di ritornare in cielo, lasciando la terra oscura e triste.
- Perché siete tornate? - domandò Dio mentre esse arrivavano poco a poco.
- Signore, non è stato possibile rimanere sulla terra. Laggiù c’è tanta miseria e violenza, tanta cattiveria e tanta ingiustizia.
E il Signore disse: - Eh sì! Il vostro posto è qui nel Cielo. La Terra è il luogo di ciò che è transitorio, di ciò che passa e se ne va e di ciò che muore; nulla è perfetto laggiù. Il Cielo invece è il luogo di ciò che è perfetto, eterno ed immutabile, dove nulla finisce.
Dopo che tutte le stelle furono arrivate, Dio verificò il loro numero e parlò di nuovo dicendo: - Ci manca una stella. Non sarà che si è persa nel cammino?
Un angelo che gli stava vicino rispose: - No, Signore. Una di noi ha deciso di restare tra gli uomini. Lei ha scoperto che il suo posto è esattamente là dove esiste l’imperfezione, dove esiste il limite, dove le cose non funzionane bene, dove c’è fatica e dolore.
- Che stella è mai questa? - chiese Dio.
- E’ la Speranza, Signore, la stella verde, l’unica di quel colore.
Ma quando guardarono sulla Terra, quella stella non era più sola. La Terra era nuovamente illuminata perché vi era una stella verde nel cuore di ogni persona. Infatti, l’unico sentimento che l’uomo ha e Dio non ha bisogno di avere è la Speranza.
Dio conosce già il futuro e la Speranza è tipica della persona umana, perché è propria di chi sbaglia, di chi è imperfetto e di chi non sa come sarà il proprio futuro.
Ricevi anche tu questa stella nel tuo cuore: è la Speranza, la tua stella verde. Non lasciare mai che se ne vada e che la sua luce si spenga. Abbi la certezza che essa illuminerà il tuo cammino. Tu sii sempre positivo e ringrazia il Signore per ogni cosa. Sii sereno e con la tua Speranza illumina le persone che ti stanno accanto

Via Bozena------ http://thewhitepagesofmylife.blogspot.com/


AsiaJam - Asian Fashion and Accessories