29 mar 2013

I FIGLI DI UN DIO MINORE

I FIGLI DI UN DIO MINORE, gli abitanti delle zone extraurbane della campagna di Roccasecca, che l' Amministrazione Giorgio Bis, prima spreme come limoni e tartassa con la quintuplicazione della Tassazione TARSU 2011-2012, ed ora li  tratta pure  a «pesci in faccia» con l' umiliazione di andare a reperire i bidoni della differenziata distribuiti da un anonima persona seduta in un portabagagli a Piazza Unità d' Italia -zona Bivio- 
ROCCASECCA -PIAZZA UNITA' D'ITALIA- dipendente dell'IMPRESA SANGALLI GIANCARLO & C. SRL.con tanti bidoni  da distribuire,

Avvilente, la figura del Lavoratore seduto nel portabagagli di un' autovettura con tanti bidoni davanti  da distribuire, umiliato, esposto al «pubblico ludibrio» da «vu cumprà»  in una postazione singolare, parcheggio del Bivio di Roccasecca.
Ma ancora più deprimente, la fila delle persone che pietiscono i bidoni della «munnezza», quando sarebbe stato loro diritto riceverli a casa da personale specializzato, dipendenti dell' IMPRESA SANGALLI GIANCARLO & C. SRL.
Fare la differenziata a Roccasecca, forse costerà pure poco, come hanno detto e ridetto in più occasioni, il Sindaco, Giovanni Giorgio ed il suo Vice, Carmine Guerrino Torriero, ma se il buongiorno si vede dal mattino annamo bene.....
E questo della Sangalli SRL è  un buongiono di disagio:
-per il numero dei bidoni, sacchi e sacchetti che,  chi ha una casa piccola, non sa dove mettere, scarsissima informazione da personale preparato;
-per l' oltraggio ai lavoratori messi a distribuire bidoni nei parcheggi,  ledendone la dignità;
-per il trattamento non paritario tra gli abitanti dei Centri e quelli delle campagne, che devono recarsi al Comune, firmare la cartuccella per il ritiro dei bidoni della «munnezza» e andare al parcheggio dove è parcheggiato una specie di «vu cumprà» che distribuisce la mercanzia bidonesca.
Ma che Amministrazione è mai questa che offende l' intelligenza e la dignità delle persone?
Eppure, nella bellissima campagna di Roccasecca insistono fior di ville  da far invidia a quelle dei divi di Hollywood.....
La cosa triste è che, le ville sono Hollywoodiane, ma chi le abita non sono divi, e neppure cittadini coscienti dei loro diritti e dei loro doveri.
Praticamente cornuti e mazziati da Giorgio Bis .