08 mar 2013

L' EREDITA' DI CHAVEZ


L' EREDITA' DI CHAVEZ pace all' anima sua, e che il Signore gli perdoni tutti i peccati, primo e più grave, quello di aver portato allo sprofondo il Venezuela, con le sue politiche dittatoriali populiste, averlo ridotto in povertà con  forte  depressione socio-economica culturale, benchè paese  ricchissimo di petrolio, argento ed altre risorse naturali ...
Il cadavere Chavez  verrà imbalsamato come Lenin, Mao Tsè Tung o come il peggiore dei dittatori, il  Komunista Nord Coreano  Kim Jong-li, come pure il Vietnamita Hồ Chí Minh
I FUNERALI DI UN DITTATORE COMUNISTA UGO CHAVEZ
Insomma, a ricordare, nei secoli dei secoli ai Venezuelani ed Mondo un dittatore, una leggenda dittatoriale, un komunista della «peggior risma».
Ma nell'  Italia Komunistoide e Grillesca, il Venezuela di Chavez viene propagandato come  "Shangri-La" ....dimenticando di essere impoltroniti comodamente  nella Democrazia che,  se dovesse venir meno, Dio ce ne scampi e liberi !!!!
I radical chic sinistrozzi, infarciti di vetuste ed obsolete idee  Marxiste-Leniniste, ed ora i Grillini  a 5 Stelle, sono  ben lungi dalla conoscenza dell' effettivo stato socio-economico-culturale in cui versa il Venezuela dell' ultimo  «Caudillo», Comandante Ugo Chavez visto che oltre alla prece inneggiano al Chavez e alla importazione in Italia del suo Modello di Governo e si indignano e pontificano  pure se qualche persona, della cui onestà intellettuale, metterei la mano sul fuoco, fa sapere al Mondo il degrado e l'abbandono in cui versa la Nazione, un tempo la più ricca dell' America Latina.e di andare a  verificare di persona lo stato di regresso socio-economico della dittatura di Chavez.
E' sotto gli occhi di tutto il mondo il regresso economico, sociale e culturale che sta portando il paese latino-americano, il più ricco di risorse naturali, che prima di Chavez godeva la fama di paese emergente con una economia ricca e florida, paese che ha fatto la fortuna degli Italiani ivi emigrati negli anni 40-50, allo stesso livello degli altri poveri stati confinanti.
La recrudiscenza della politica soppressiva e violenta  di Chavez sta scatenando una vera e propria guerra civile concatenata, sicuramente alla crisi economica mondiale, e al crollo del prezzo del petrolio, ovvero l'oro nero del Venezuela, su cui il dittatore Chavez aveva fondato la Sua politica di espansione egemonica sud-americana, con la distribuzione a prezzo ridotto se non gratuitamente agli amici Cubani e Onduregni ecc
Ora che le entrate relative all'esportazione del greggio, su cui aveva fondato il proprio potere, si sono assottigliate, ora che, sicuramente, "gli alleati strategici"(leggi fornitori di armi), Iran e Russia, non sono più sicuri della solvibilità del governo Chavez, ora che l'Equador è in forte disagio per il "forse" circa il rimborso dei crediti esteri, vista  la povertà galoppante, Chavez è in balia della Sua megalomania distruttiva del Venezuela, dei Venezuelani e degli Italiani ivi emigrati.
A tale proposito,  gli imprenditori italiani creditori di Chavez ..sono stati  pagati ? erano in credito qualche anno fa di 200 milioni di dollari che aveva promesso all' ex Ministro degli Esteri del Governo Berlusconi, On.le Frattini, di pagare in tranche.
Sono proprio questi ultimi, ma non sono i soli,  che lanciano un grido di aiuto per le loro imprese a rischio fallimento e meditano di abbandonare tutto e tornare nei loro paesi perchè la situazione è diventata insostenibile e a pericolo "Vita" e  i famosi sinistrozzi di cui sopra ......li additano come "elite" i cui patrimoni devono essere redistribuiti ai poveri come sta facendo Chavez.
Ribadisco, i Sinistrozzi ed i Grillini vadano personalmente a Caracas,  dove il numero dei morti è crestiuto esponenzialmente e  tocchino con mano come sta la gente comune, gli imprenditori italiani come vivono blindati con il filo spinato.
Possono approfittare ora per rendere omaggio al «Caudillo» e per verificare il livello di corruzione, di  criminalità, di omicidi, della corrente elettrica che manca quotidianamente,  senza acqua per ore se non giorni,  fare la  fila di 4 ore di fila per comprare una dozzina di uova.
Ma la situazione è disastrosa per chi è povero,  mentre per chi è ammanicato con il regime e può fare acquisti in dollari al cambio ufficiale e poi rivenderseli in nero si fa i bei soldini.
Vi sembra  plausibile che per un paese che galleggia sul petrolia debba essere senza luce ??
Ricordo inoltre agli smemorati Komunsti e Grillini che il Parlamento Europeo, su proposta del PPE e ALDE, ha condannato Ugo Chavez per violazione dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto" in Venezuela.
Se il Venezuela di Chavez è "Shangri-La", se la Politica Dittatoriale del Defunto Chavez è il vostro modello andate a viverci, invece  di avere AMBIZIONI RIVOLTOSE DI SOVVERTIRE  IL SISTEMA DELLA DEMOCRAZIA ITALIANA .......W L' ITALIA DEMOCRATICA.....W GLI ITALIANI DEMOCRATICI...