30 mar 2013

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE


TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE dieci saggi chiamati da Napolitano a dipanare la matassa delle riforme istituzionali  e socio-economiche...due gruppi ristretti di personalità di alto profilo in grado di partorire «progetti condivisi»  dai partiti per arrivare alla formazione di un nuovo Governo

Ha spiazzato tutti il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano,  visto che nel giro di consultazioni tutte e tre le coalizioni di minoranza (PD e Sel-PDL e Lega -Mov.5S) sono rimaste arroccate sulle loro posizioni,
disfattiste per l' Italia .....
Ad onor del vero, sin da subito, alla lettura del responso delle urne, che non dava maggioranza a nessuno, solo il leader del PDL, Silvio Berlusconi, responsabilmente aveva proposto un Governissimo per l' Italia.....fare le poche riforme necessarie e tornare, se del caso, alle urne......Bersani ha detto subito no .,,,vade retro Satana e si è messo ad adularein tutte le salse  il Grillo che ripetutamente lo ha mandato, sempre, con molta eleganza vaffa.......
Comunque, da martedì, i saggi delle due commissioni si metteranno al lavoro per trovare «condivisioni» in grado di far nascere un Governo del Presidente:

I saggi della commissione istituzionale sono: Valerio Onida(giurista e Prof di diritto costituzionale),  Mario Mauro (senatore Scelta Civica), Gaetano Quagliariello (senatore Pdl) e Luciano Violante (Pd).I saggi dell'altra, quella economico-sociale, è composta invece da Enrico Giovannini (presidente Istat), Giovanni Pitruzzella (presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato), Salvatore Rossi (membro del Direttorio della Banca d’Italia), Giancarlo Giorgietti e Filippo Bubbico (senatori di Lega Nord e Pd, presidenti delle Commissioni speciali operanti alla Camera e al Senato) e il ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero (Scelta civica).Buona Pasqua e buon lavoro per l' Italia