13 mar 2013

LA STANGATA TARES


LA STANGATA TARES a Roccasecca non ci sarà, parola del Sindaco Giovanni Giorgio alle pecorelle radunate dal Pastore, Don  Giandomenico, all'Oratorio dello Scalo, per la pubblicità politica alla Raccolta Differenziata-Porta a Porta- con la Soc. Sangalli Giancarlo & C.
MA A ROCCASECCA NO
I sorrisini sotto-sotto, il brusio malcelato, alle parole con toni trionfalistici del Primo Cittadino che a Roccasecca non sarebbe stata applicata la TARES, non sono stati colti e/o presi in considerazione dallo stesso oratore, tronfio nell' annuncio alla platea numerosa (ndr grazie a Giandomenico).
Continuiamo a stare fermi alla TARSU ? Annamo bene ...ma le Leggi dello Stato Centrale,  a Roccasecca vengono ignorate e disapplicate  e nessuno e parlo della Corte dei Conti, Guardia di Finanza, Magistratura, dà risposte chiare ai Cittadini Contribuenti, che ricorrono, impugnano, denunciano....
Ma siamo in uno Stato Democratico dove chi amministra ha il dovere di rispettare e far rispettare le Leggi o siamo in uno stato di completa anarchia degli Enti Locali?
Ma può un Sindaco,  con Giunta a seguito, impiparsene della Legge? Amministare o meglio dis-Amministrare e nessun organo Istituzionale chiamato a difendere i cittadini batte un colpo?
Giorgio è fermamente attaccato alla «TARSU-MORTA»,   tassa che  è stata già dal 2009 sostituita dalla TIA e, questa, surclassata dalla TARES con il Decreto-Salva Italia.
Infatti, lo spirito del Governo Monti è quello di sotituire la Tarsu e la Tia, con la TARES il cui balzello servirà a coprire l'intero costo della gestione dei rifiuti ma anche i cosiddetti “servizi indivisibili” come illuminazione pubblica e sicurezza per il decoro di un Paese.
E il Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio, dopo non aver applicato la Tia, non intende applicare neppure la TARES.
Il Comitato « NO TARSU»  e tutti i circa 4mila cittadini-contribuenti sono appesi al filo della Sentenza del TAR di Latina per sapere se la TARSU è Legittima o no ......se le tariffe TARSU 2011,  alcune addirittura quintuplicate ,siano giuste o no.......se gli aumenti stratosferici della TARSU 2011, basati sulla Raccolta Differenziata-Porta a Porta-mai partita  siano da pagare o no.
Sono trascorsi più di 60 giorni da quando il Ricorso del Comitato « NO TARSU» è stato discusso e andato a Sentenza e di tale Sentenza ad oggi neppure l' ombra.....
I Cittadini-contribuenti sono in balia di Giorgio e questo è DEMOCRAZIA?
Sono in scadenza anche gli avvisi di pagamento TARSU 2012 con le stesse tariffe TARSU 2011, in attesa di Sentenza.
Le famiglie sono disorientate, in completa crisi e questo silenzio assordante del TAR non aiuta certo.....e tan poco le esternazioni del Primo Cittadino all' Oratorio dello Scalo tranquillizzano ....NO TARES .....NO TRANQUILLITA'