14 nov 2014

MINORANZE SOTTO «SCHIAFFO» DEL GOVERNO GIORGIO?

I Consiglieri di Minoranza, Abbate, Sacco, Colantonio e Tanzilli-uniti-, sono i rappresentanti della quasi metà dei Cittadini Roccaseccani, come i Consiglieri di Maggioranza rappresentano l' altra metà.
MINORANZE ....SVEGLIA


E' fuor di dubbio, che l' Opposizione Unita, nella gestione della cosa pubblica e nella difesa degli interessi dei rappresentati, ha gli stessi diritti-doveri della Maggioranza Governativa, ma a Roccasecca, in questi 3 anni di Governo Giorgio, se non ci fossero stati i semplici cittadini  Rossini Anna Maria, Danilo Chiappini, Bernardo Forte ed Annamaria Matassa, di «Roccasecca Libera», a stare con il fiato sul collo all' Amministrazione Giorgio e che si sono spesi e non poco per la difesa degli interessi di TUTTI, non si è percepita una Minoranza attenta ed impegnata, neppure nell' esercizio del diritto speciale  di accesso agli atti amministrativi ex art  43 del d.lg,18 agosto 2000 n. 267, tranne l' ultima pubblicità del consigliere Abbate Oggetto: Vendita ex-Mattatoio comunale - Richiesta di accesso e copia atti ...per l' accesso agli atti, prendere visione degli atti è un suo diritto speciale di consigliere,  nell' ambito del mandato.

Secondo il Consiglio di Stato Sez. IV :- «La‭ "‬ratio‭" ‬dell’art.‭ ‬43‭ ‬del‭ ‬d.lg.‭ ‬18‭ ‬agosto‭ ‬2000‭ ‬n.‭ ‬267‭ (‬T.U.E.L.‭) ‬-‭ ‬che prevede il diritto dei consiglieri comunali di ottenere dagli uffici tutte le notizie e informazioni in loro possesso,‭ ‬utili all’espletamento del loro mandato‭ ‬-‭ ‬è da rinvenire nel principio democratico dell’autonomia locale e della rappresentanza esponenziale,‭ ‬sicché tale diritto è direttamente funzionale non tanto all’interesse del consigliere comunale‭ (‬o provinciale‭)‬,‭ ‬ma alla cura dell’interesse pubblico connesso al mandato conferito,‭ ‬controllando il comportamento degli organi decisionali del Comune.
2.‭ ‬Il diritto di accesso dei consiglieri comunali non è soggetto ad alcun onere motivazionale‭; ‬diversamente opinando,‭ ‬verrebbe introdotto una sorta di controllo dell'ente,‭ ‬attraverso i propri uffici,‭ ‬sull'esercizio del mandato del consigliere comunale.

 E' vero comunque che l' Amministrazione Giorgio è l' amministrazione più arrogante e più INTRASPARENTE della storia roccaseccana ed in questi 3 anni il Sindaco non si mai lasciata sfuggire l' occasione di gonfiarsi con la forza dei 2774 voti, ma è altrettanto vero che se non ci fossero stati i Cittadini Rossini, Forte, Chiappini  e Matassa a tenere sulla corda l' Amministrazione Giorgio a sollecitare interventi di:- Prefettura, Corte dei Conti, Magistratura, carabinieri, Funzione P.A.»,  la Minoranza è stata percepita  sempre più sottomessa ed inerme, latitante su tutti i fronti, seppure a parità di voti avuti, in una condizione di subalternità impotente alla Maggioranza Giorgiana.