18 giu 2011

OLTRE IL BONUS BEBE'

OLTRE IL BONUS BEBE'- La  Giunta Polverini vara  un pacchetto da 60 milioni per aiutare TUTTI i bambini della Regione Lazio-ovvero il "BONUS FAMIGLIA" esteso anche alle coppie di fatto-

 "Aiuto per tutti i bimbi", figli delle coppie normali e delle coppie di fatto e delle mamme single, insomma tutti i bimbi laziali, avranno un sostegno economico fattivo e concreto dalla Giunta della Renata Polverini.
In questo pacchetto i soliti assegni "bonus bebè"di  500 euro a 25 mila bambini nati nel 2011 in famiglie con reddito Isee uguale o inferiore a 20 mila euro. Per le coppie di fatto, invece, varrà il reddito Isee di un solo genitore.
Ma oltre il Bonus Bebè, encomiabili  ed innovativi interventi per il sostegno alle famiglie vengono dal Piano famiglia,  progettato dall'assessore alla Famiglia e ai servizi sociali, l' Uddiccino Aldo Forte : abbattimento delle tariffe degli asili nido,   progetto mille asili, tagesmutter, le cosiddette "mamme di giorno" ( educatrici che accudiscono i bambini nel loro domicilio). "e il progetto "bimbi in stazione" che creerà dei nido nelle stazioni per i figli dei pendolari.
Ed ancora include il "Quoziente Lazio", una sorta di quoziente familiare per erogare i servizi sociali "non solo in funzione della condizione economica ma anche se nel nucleo familiare sono presenti minori a carico, disabili o anziani da accudire"
.
Insomma, dopo la partenza negativa della Sanità che speriamo venga rivisitata e corretta specialmente quella della Ciociaria che come dice un medico ASL sta collassando: Ortopedia a Cassino, uno dei punti traumatologici più importanti d'italia, sta chiudendo.
Chirurgia: idem, per risparmiare e ....gli  internisti devono  essere reperibili per il Reparo Psichiatico  a Pontecorvo, visto che l' Ospedale è chiuso,.
La Polverini cantiera, per l' estate : Piano Casa, Piano Rifiuti  e assestamento di bilancio che speriamo non siano disastranti come la Sanità.
Comunque Aldo Forte (UDC) pare che abbia messo a segno una bella rivoluzione nel welfare regionale e cosa strana, la Dipietrina Locale, il consigliere di opposisizione dell' Italia dei Valori  non mette lingua.....allora è veramente un PIANO FAMIGLIA ECCELLENTE o  non è l' ora di sparlarne per farsi solo  pubblicità gratuita e demagogica come ha fatto per la Discarica di Cerreto che si avvia a diventarare POLO DI ECCELLENZA PER LE ENERGIE RINNOVABILI.
Speriamo solo che gli Amministratori di Roccasecca sappiano trovare le strategie giuste per avere il massimo dal PIANO FAMIGLIA REGIONALE di 60 milioni di euro e soprattutto ne diano l' opportuna pubblicità per far si che a beneficiarne siano le famiglie effettivamente bisognose e possibilmente ne siano escluse le famiglie degli assessori, come già vergognosamente fatto con il BONUS BEBE' 2008
.