23 giu 2011

LE FIAMME GIALLE IN FESTA

LE FIAMME GIALLE IN FESTA in tutta Italia per  il 237esimo anniversario della Fondazione del Corpo di    Polizia economico finanziaria a tutela del bilancio dello Stato e dell’Unione europea-attuale Comandante delle Fiamme Gialle è il Generale Nino Di Paolo

A Roma , questa sera, nella prestigiosa cornice dello stadio dei Marmi,  alla presenza del capo dello Stato, Giorgio Napolitano, del ministro dell’Economia e delle finanze Giulio Tremonti e delle massime autorità civili, militari e religiose, i Finanzieri celebreranno l' anniversario.

Nel corso della cerimonia il Capo dello Stato conferirà la medaglia d’oro al valor di finanza alla bandiera di guerra, per l’abnegazione e l’altissimo senso del dovere delle fiamme gialle al servizio del paese e del popolo italiano negli ultimi 100 anni, con la seguente motivazione:

Nell’arco di un secolo, le fiamme gialle davano prova di abnegazione e di altissimo senso del dovere al servizio del paese e del popolo italiano, rinnovando le proprie fulgide tradizioni, retaggio di valori umani e militari. Fedeli ai principi etici incarnati dalla propria gloriosa bandiera di guerra, i finanzieri e i reparti del corpo si prodigavano nella tutela dei diritti costituzionali inviolabili e dei principi di legalità e giustizia. In contesti ambientali caratterizzati da rilevanti fenomeni delinquenziali, la guardia di finanza, anche con il sacrificio di vite umane, concorreva in modo determinante a contrastare le gravi minacce alla sicurezza pubblica recate dalla criminalità comune e da organizzazioni terroristiche di stampo mafioso. Per tale considerevole contributo, la guardia di finanza merita la riconoscenza della patria intera, dell’Unione europea e della comunità internazionale territorio nazionale, 2 giugno 1911 – 2 giugno 2011””.

Durante la cerimonia saranno consegnate, ai militari del corpo che si sono distinti in servizio, le onoreficenze e le ricompense individuali e tra questi c' è un Militare di Roccasecca, Patria di San Tommaso, Danilo Gazzellone, parente del Flauto d' oro, Severino Gazzelloni,  che verrà premiato con Encomio Solenne  per essersi  distinto particolarmente con la sua squadra nella lotta contro il Riciclaggio di denaro sporco ed esportazione illegali di capitali.

A Danilo, orgoglio del papà Franco e della mamma Stefania, così come a tutti i Finanzieri d' Italia, formulo il mio personale ringraziamento per il delicato lavoro svolto con abnegazione e l' augurio  per l' anniversario.