29 giu 2011

SCIVOLA SULLA "MONNEZZA"

SCIVOLA SULLA "MONNEZZA" IL PROF. Guerrino Torriero, assessore al bilancio del Comune di  Roccasecca

accerchiato dalla ferrea opposizione dei consiglieri, Abbate, Colantonio, Sacco, della Lista Abbate e Tanzilli della Lista Città Futura, ha mostrato defaillance profonde in merito soprattutto all' imposizione del balzello raddoppiato della TARSU avente addirittura carattere retroattivo....  questo succedeva al Consiglio Comunale di oggi con all' ordine del giorno: Bilancio Preventivo e relazione previsionale triennale.
Tutto è iniziato con il cercare di inserire, come parte integrante del Bilancio, una proposta di ampliamento ai residenti nei 3  Km d' intorni di Cerreto, di una no "tax tarsu" ai residenti, con tanto di planimetria e con l' esclusione, così dicono, dei confinanti la discarica ovvero le zone di  Scolpeto e Sant' Anna, sostendo che si era verificato un disguido, di dimenticanza del complilatore. Premesso che il Consiglio Comunale è iniziato con mezz'ora di ritardo rispetto all' ora stabilita e che la maggioranza era in conclave alla presenza del Sig. Pecoraio (il personaggio di Roccasecca che governa il gregge-animali, ed esperto di ricotte e formaggi vari) persona di fiducia e/o consulente ?
Comunque potevano chiamare benissimo i Consiglieri di Opposizione e far presente il disguido e cosa conteneva il documento che doveva far parte integrante del Bilancio.
Vabbè.......poi ....come Dio volle è arrivato il grande momento di illustrare il Bilancio ed il Prof. Torriero, da erudito economista, l' ha presa alla larga.....i tagli di Tremonti, la crisi economica, il default della Grecia, il rischio dell' Italia, i debiti delle passate amministrazioni ecc....ecc. bravo si e tutto per giustificare il perenne stato di soggezione del Comune all' anticipazione di Cassa che significa interessi ....sempre interessi a carico dei cittadini....e per giustificare il RADDOPPIO DELLA TARSU.
Ma la TARSU NON ESISTE PIU' PER LEGGE è stata  sostituita dal Decreto Ronchi (d.lgs.22/97, art.49) e il suo regolamento attuativo (d.p.r. 158/99) hanno previsto l'introduzione progressiva della T.I.A. "tariffa di igiene ambientale".
E' vero che la TARSU, dopo il decreto Ronchi  è stata più volte prorogata ma fino al 2009.
Di conseguenza, la TARSU non esiste più per gli anni 2010 e 2011 perché è stata tassativamente abrogata, in quanto manca, ripetesi, una precisa e specifica legge di proroga.
Oltretutto, se veramente il legislatore avesse voluto prorogare la TARSU per gli anni 2010 e 2011, lo avrebbe scritto in modo chiaro e preciso, come ha fatto per le precedenti proroghe sino al 2009 (QUOD LEX VOLUIT DIXIT).
Infatti  l’art. 23 della Costituzione testualmente dispone:
“Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge” (c.d. riserva relativa di legge).
Orbene, il prof. Torriero questo lo sconosceva o ha qualche legge particolare cui fa riferimento, peccato che riferimenti della delibera di Giunta siano quelli della legge TARSU.
Comunque bravo avv. Sacco per il rilievo testè illustrato e bravo avv. Tanzilli per la sottolienatura circa la poca trasparenza e legittimità delle poste di bilancio e sempre in merito ai rifiuti, dovremmo pagare un servizio di differenziata che non si ha e che forse (parole di assessore al bilancio)  forse verrà attivato entro la fine dell' anno, comunque auspicoi che i due  Avvocati, qualora lo ritenessero giusto   far i dovuti  ricorsi nelle sedi opportune per la  difesa dei diritti di tutti i cittadini di Roccasecca.
Comunque i Cittadini di Roccasecca, vigili alle attività normative dell' amministrazione Giorgio, non digeriscono un balzello iniquo come quello della MONNEZZA che è gestita dall' UNIONE CINQUE CITTA' -CARROZZONE INUTILE-CLIENTELARE  E MANGIASOLDI, se poi questo balzello iniquo è pure illegittimo, sicuramente non staranno con le mani in mano o meglio a pagare per servizi che non si hanno.
LATARSU E' ILLEGITTIMA-LA DELIBERA DI GIUNTA E' ILLEGITTIMA E DI CONSEGUENZA IL BILANCIO E' ILLEGITTIMO