08 giu 2011

PONTECORVO PIANGE IL TEN.CONGIU

PONTECORVO PIANGE IL TEN. COL. CONGIU barbaramente ucciso in terra straniera ed il facinorso Popolo Giallo-Pro Ospedale- tenta di innescare una poco opportuna protesta contro il Presidente del Consiglio Regionale, Mario Abbruzzese. 
 Erano solo 5-6 piccoli uomini ed alcuni, per farsi riconoscere, con maglietta gialla anti-nucleare davanti alla camera ardente dell' Ufficiale dei Crabinieri, loro concittadino, Tenente Colonnello Cristiano Congiu, hanno cominciato ad inveire contro Abbruzzese per non essersi speso più di tanto, per contrastare la chiusura dell' Ospedale P. Del Prete di Pontecorvo, comunque,  subitamente messi a tacere e dispersi dai militari della Digos.
Un episodio davvero riprovevole se si pensa al luogo, alla cerimonia funebre, alla moglie, ai figli, ai parenti tutti, all'Arma, alla Città di  Pontecorvo e soprattutto  alla salma rinchiusa in una bara del valoroso Ten. Colonnello Cristiano Congiu, andato in Afghanistan per missione di aiuto alla popolazione,missione di pace e lì ha trovato la morte per mano delinquenziale.
Aveva coraggio Cristiano e per dirla con le parole della giornalista Sonia Costa. ......Congiu ........... "Un coraggio, quello dei nostri Carabinieri, non per colpire e uccidere, ma per amare e costruire, per seminare comprensione, sviluppo e pace là dove troppo spesso regnano l'intolleranza, il disprezzo e l'odio".
Ed alla camera ardente, era il momento del saluto al valoroso concittadino, dell' espressione del  cordoglio ai familiari,  della preghiera per la sua anima, del raccoglimento umano alla meditazione sulla caducità della vita.
Non era il momento delle odiose rimostranze politiche, fuori luogo e fuori tempo .......VERGOGNA POPOLO GIALLO!!!!!!!!!!!!