21 set 2011

COLONIA DI EXTRACOMUNITARI

COLONIA DI EXTRACOMUNITARI  INSEDIATASI  IMPROVVISAMENTE A SAN FRANCESCO SENZA ALCUN PREAVVISO ALLA TRANQUILLLA CITTADINANZA DI ROCCASECCA SCONVOLGE  LE ABITUDINI DELLE FAMIGLIE
Gli scontri tra i tunisini e le forze dell'ordine
Paura non del diverso, si badi bene, e neppure per razzismo....ma per la semplice ragione che trovarsi in casa , persone straniere, senza alcuna referenza e presentazione doverosa delle autorità competenti (Leggi Sindaco, Maresciallo, Comandante Vigili, Prefetto ecc.ecc.), rincuoranti, per lo meno, sulla temporaneità e la straordinarietà per la  sicurezza  delle famiglie, non è  cosa di tutti i giorni e di normale routine di vita cittadina.
Prima reazione all' arrivo di quest' orda di persone straniere (circa una trentina)  la Sig.ra Maria, persona che vive sola,  ha avvertito un grave malessere; un' altra mamma ha detto che la figlioletta, che prima giocava da sola nel cortile, ora la deve  controllare a vista, data la nuova situazione di vicinato;  un altro papà è così preoccupato che non lascia più in casa da sola la figliola adolescente e le giovani donne che fino a ieri,  andavano avanti ed indietro da sole, a qualsiasi ora del giorno e della notte,  ora escono solo in gruppo e tutte queste preoccupazioni e queste paure i nostri Governati ce le potevano pure risparmiare o no ?
Ma Giorgio e la sua cricca,   non ci dovevano propinare questa convivenza con oscuri soggetti non presentati e referenziati che non lavorano e stanno a zonzo tutto il giorno e cercano passaggi ( autostop) che se si rifiuta, si indignano pure.
Dicono che si tratti di rifugiati politici dell' Angola, del Senegal, della Somalia, ma nessuno ha chiesto nulla alla Cittadinanza se si voleva dare ospitalità e perchè si doveva  e soprattutto nessuno ha rassicurato e garantito che trattasi di brave persone.
Queste brave persone stanno mettendo a ferro e a fuoco l' Isola di Lampedusa ed è per questo che la cosa preoccupa.
Roccasecca è un paesino che già accoglie Rumeni, Albanesi ed anche Marocchini, Moldavi,  ma sono lavoratori e venuti singolarmente, non in colonia e sono sparsi per tutto il territorio
Quindi, non tacciateci di non accoglienza e/o di razzismo:
Qualcuno su FB si chiede: 
Come può il nostro comune, senza strutture ricettive idonee, ospitare GRUPPI DI  PERSONE, nullafacenti e nullatenenti se non ammassandoli in pochi locali? CHI li campa? COSA faranno? Sono semplici domande che ognuno si fa, per un comune multietnico, come dice un nostro assessore, variegato di colore rosso ceralacca.