28 set 2011

"NO TARSU" INTENDE RESISTERE

 "NO TARSU" INTENDE RESISTERE all' attacco dell' Amministrazione Giorgio che ha confezionato un'altra delibera, la n. 131del 23. 09. 2011, per perdere tempo, sperperare pubblico denaro  ed inoltre,  creare disagi economici al Comitato, nella considerazione concreta e reale dei costi giudiziari di un ricorso al TAR.
 Questi "grandi"  amministratori, se la stanno vedendo proprio "brutta" con le azioni del Comitato " NO TARSU" che, dopo il 1° ricorso al TAR : ha  raccolto 1000 firme di contestazione, visitato L' Unione Cinque Città  per avere contezza della realtà del Comune nel contesto dell' Unione, scritto una missiva ai Presidenti di Regione Lazio, Corte dei Conti e TAR del Lazio.
Inoltre, sempre gli amministratori, essendo consapevoli  di aver deliberato l' aumento TARSU nella più assoluta e completa illegittimità ed illegalità, per cui il Tribunale Amministrativo sicuramente renderà NULLO il loro operato ( delibera 80 ), si inventano una seconda delibera integrativa, la n. 131 altrettanto illegittima ed in contrasto con tutte le norme di legge, con la speranza che il Comitato "NO TARSU" non la impugni per motivi economici.
Ma siamo in tanti, ed un piccolo sacrificio lo dobbiamo fare TUTTI, se non vogliamo veder vanificati gli sforzi fini qui fatti.
Siamo ad un passo dalla vittoria e non saranno pochi spiccioli di esborso a farci desistere dal NUOVO RICORSO.
Le alchimie  dell' amministrazione, inutili e dannose per la collettività, subiranno uno stop grazie al Comitato "NO TARSU".
Amici...... dateci sostegno come avete fatto fino a questo momento e la VITTORIA DEL TAR ci ripagherà delle tante sofferenze, anche economiche, che Giorgio e la Sua Giunta ci sta procurando.
Il sostegno economico si concretizza solo se NOI, CITTADINI TARTASSATI daremo da un minimo di 3 euro cadauno ad un massimo di euro...... facoltativo, ai responsabili del Comitato   per avere GIUSTIZIA