18 set 2011

DOPO CANTA NAPOLI

DOPO CANTA NAPOLI gli Amministratori di Roccasecca allargano l' imitazione alla "monnezza" napoletana con contestuale lievitazione-caro-bolletta TARSU.
Ingiustificati ed esagerati, nonchè illegittimi, ed anche, oltretutto, sballati gli avvisi di pagamento TARSU, che Equitalia sta notificando a 1/2 posta semplice ai cittadini- contribuenti di Roccasecca.
Ma il Comitato "NO TARSU", paladino dei cittadini, sta raccogliendo firme nelle piazze principali e più firme si raccolgono, più aumenta la certezza che il ricorso al TAR venga accolto, stante le tante decisioni favorevoli ai cittadaini vessati e tartassati, dei TAR di tutta Italia, esempio quello di Catania, la cui percentuale di aumento Tarsu era una quisquillia rispetto a Roccasecca.
Intanto il Comitato "NO TARSU" si complimenta con la presa di coscienza del Popolo Roccaseccano, di tutte le fasce d'età dai giovanissimi ai nonni, che si apprestano ai gazebo ed ai banchetti per apporre la firma della libertà di coscienza vogliosi di sapere se e cosa devono fare in merito.
Non intendono più essere PECORE del GREGGE DI GIORGIO, MA PERSONE LIBERE DI PENSARE E DECIDERE CON LA PROPRIA TESTA E SOPRATTUTTO NON SUBIRE PASSIVAMENTE QUESTO "SCIPPO" TARSU.
Il Comitato "NO TARSU" si è  fatto un giretto nelle vie cittadine ed ha fotografato cassonetti stracolmi, rifiuti di ogni genere per terra, strade sporche.
Allora qual' è la vera motivazione dell' aumento  "TARSU?

SE LA "MONNEZZA" DA PAGARE AUMENTA..... PERCHE' I SERVIZI DIMINUISCONO?