12 set 2011

l' IDV RIMPIAZZA SCILIPOTI CON MARRAZZO

 l' IDV  RIMPIAZZA SCILIPOTI CON MARRAZZO alle politiche del 2013,  grazie alla sponsorizzazione del segretario regionale, Vincenzo Maruccio



Vincenzo Maruccio, che assurse agli onori della politica con una carica assessorile concessagli dall' allora ex Governatore Laziale, caduto in disgrazia per le note faccende di Trans e cocaina.
Una sorta di debito di riconoscenza  che il Segretario Regionale dell' IDV, Vincenzo Maruccio nutriva verso  l'ex Governatore del Lazio  Piero Marrazzo.
Ed è arrivato il momento della dimostrazione della  riconoscenza visto che il giornalista Rai, Piero Marrazzo, ex PD,  accusa una fortissima nostaglia del palcoscenico della "Politica".
Il Partito degli Scilipoti, degli  arracattatutti, purchè portatori di voti, il partito che predica bene  (legalità, trasparenza, pulizia, ) e razzola male (Marrazzo  politico travolto dagli scandali tra le fila dell' IDV e candidato alle prossime elezioni politiche  politico travolto dagli scandali. infomazioni sono qui
Insomma Marrazzo, quello che andava a Trans con l' auto blu regionale, quello che sniffava cocaina, quello che è stato messo su youtub nell' esercizio delle sue ludiche attività dove si recava con l' auto blu, quindi a spese della collettività, quello dimessosi dal PD ora contratta la rentrèe in politica con l' IDV, tramite Maruccio. 
E' una figura controversa ma ancora popolare, Piero Marazzo, e gli staranno cucendo addosso una veste da "Santo SUBITO,   lo faranno apparire vittima di una banda di ricattatori ma carnefice di sé stesso, della sua famiglia, del suo ruolo istituzionale.
La prova generale della grande rentrée politica di Piero Marrazzo ci sarà alla festa regionale del partito di Di Pietro.
L'appuntamento è fissato per lunedì 19 in piazza Risorgimento, dove l'ex conduttore di Mi manda RaiTre si confronterà con Francesco Storace, suo predecessore nel fortino della Regione: "Esperienze di governo" è il tema del dibattito che aprirà la festa regionale dell'Italia dei Valori, chiusa cinque giorni dopo dal duetto fra Goffredo Bettini e Tonino Di Pietro.
Insomma Marrazzo rimpiazza Scilipoti grazie alla riconoscenza di Maruccio
La riconoscenza è la memoria del cuore non applicabile in politica e in special modo nel caso "Marrazzo".
"Come può l'Italia dei Valori, partito che si proclama  portavoce della legalità e della trasparenza, a rilanciare in pubblico, un politico travolto dagli scandali?".