23 apr 2014

.....E LA DISCARICA E' TRA I RESIDUI ATTIVI

Pubblicata oggi, 23 aprile 2014, copia della determinazione del 2° settore (dott. Lanni), n. 9 del 09.04.2014 avente ad oggetto: Ricognizione dei residui attivi e passivi da inserire nel conto del bilancio dell' esercizio finanziario 2013
 Il Resp. del 2° settore, dott. Lanni, ha effettuato la ricognizione dei residui attivi e passivi che, in modo semplicistico, sono i crediti e i debiti che l’ente locale, nell’esercizio di competenza non è riuscito ancora a riscuotere o a pagare.
E' una operazione molto importante ai fini della preparazione del bilancio previsionale e  per il consolidamento del bilancio consuntivo, non solo perché costituisce la continuazione dell’attività gestionale del bilancio, in termini di competenza, riferita agli esercizi finanziari chiusi, ma soprattutto perché partecipa al risultato di amministrazione nel sistema finanziario degli enti locali.
Con l' auspicio che non ci sia stata, questa volta, la gestione disinvolta dei residui attivi per occultare la realtà dell' Ente che vive al di sopra dei propri mezzi, con buchi tappati nel corso degli anni.

Tra i Residui Attivi spicca la voce del codice 3050424 - «Ristoro per istituzione discarica sul territorio» 

2008-  €  13.519,83  
2010 - €  82.065,69  
2011 - € 278.455,68  
2012 - € 435.000,00  
2013 - € 245.000,00 

Poichè la discarica è croce e delizia dei Roccaseccani, forse più croce che delizia, come mai questi residui attivi, seppur esigui, non vengono saldati dal 2008?
Ed è possibile sapere il «quantum» definito e reale che la Mad srl, la società che gestisce la discarica, ha versato alle casse comunali negli anni predetti?
E per quale motivo i Roccaseccani devono subire,oltre al danno della discarica, anche la beffa delle tasse sulla «munnezza» stellari? 
 PUBBLICITA'
TABACCHERIA FERRARI
Articoli per fumatori,valori bollati,giochi,servizi postali ,servizi vari
clicca qui