12 apr 2014

I «NANI» PIDDINI DI ROCCASECCA

Pochi ed in perenne litigio per la «cadrega», ma si reputano «forti» perchè appoggiati dal piccolo potere paesanotto ....e poi, c' è pure qualche «uapp e cartone» che sproloquia.

Il PD Roccaseccano, dalle finte primarie, per il rinnovo della sezione locale «Sandro Pertini» a quelle della direzione Provinciale, alle primarie aperte per il rinnovo del segretario regionale, queste ultime tenutesi il-legittimamente nelle strutture pubbliche: Biblioteca e Delagazione, è stato un susseguirsi di «scazzi» tra loro.
Se ne son dette di tutti i colori, i defenestrati e il nuovo segretariato, chi voleva tenersi la segreteria locale e quelli che gliela hanno scippata, con modi «mooltoo democraticiiiiiiiiii»,  a detta dei perdenti, tessere fasulle e voti di scambio ...ahahahahha viva le primarie della democrazia Piddina.
Ora sembrerebbe tutti in riga con un bell' accordo firmato, da qualcuno detto da manuale Cencelli.
Come al solito, qualcuno/a è stato/a accontentata e l' ira funesta è rientrata.
Ma alla Destra di Roccasecca, delle vostre sconcezze poltronistiche non gliene po' frgà de' meno, nella considerazione che a Roccasecca siete stati, siete, e sarete sempre «IL NULLA DELLA POLITICA». 
Siete rappresentati, a livello locale, da un Sindaco pluri indagato ed imputato in un processo per reati ambientali,  e i vostri affarismi di sistema non vi porteranno da nessuna parte.