19 apr 2014

LO SCARICABARILE GIORGIANO con rigiro di frittata

E' un vero e proprio insulto all' intelligenza dei Roccaseccani.
Sindaco di Roccasecca - Giorgio Giovanni
Leggere sul quotidiano L' inchiesta di giovedì, 17 aprile 2014, la reprimenda del Sindaco, all' opposizione istituzionale ed ex ... ed  anche a qualche «pseudo sostenitore del bene comune», adusi, a suo dire,  ad atti riprovevoli (esposti),  tendenti solo a screditare la «sua amministrazione» e non a  tutelare i cittadini ....terminando con una minaccia: fra due anni dirò tutto dai palchi e ....«tutto verrà a galla».
Sindaco, perchè aspettare due anni ? Lo faccia subito !
Che il Sindaco Giorgio difetti di comunicazione, è notorio, e pure  che è restio ad usare la carta e la penna, e quelle rare volte che lo fa,  usa la carta dei  giornali e la penna dei giornalisti come ha fatto con «L' Inchiesta» del 17 aprile u.s.
L' articolo dettato alla giornalista è pieno di «cazzate» dalla prima all' ultima riga.
E mentre sulla prima parte mi sono già dilungata abbondantemente, sulla seconda, invece, quella più tosta dove, per farsi bello, addita, anche gli  «pseudi»:- quelli che si «ergono a tutori della legalità, quasi a voler far nascere il dubbio che in comune non si lavori nel rispetto delle regole», ne parliamo ora.
Sig, Sindaco, questo è un suo pensiero, una bella sua rappresentazione mentale che sta cercando di veicolare con esito virale sui lavoratori chiamati dall' amministrazione e che, per cause, a Lei ben note, perdono il lavoro.
E con questo suo pensiero si è rigirato diverse frittate, cercando di inculcare  nell' opinione pubblica che, se vengono revocati i lavori alle coop rosse chiamate dal Marcuccilli a sistemare il Parco Archeologio dei Conti D' Aquino, se la coop che gestiva il parcheggio dietro alla stazione, lascia i ragazzi senza lavoro, se scompare l' associazione di volontariato chiamata alla processione del Venerdì Santo, al posto dei Vigili, la responsabilità è degli esposti di Forte e degli « pseudi», sfasciatori delle regole e dell' ordine del retto agire dellì Amministrazione.
A questo punto è chiaro che tale  sistema, di virale rigiro di frittata, lo stava portando avanti pure con i lavoratori della Sangalli, che se avessero perso il posto la responsabilità sarebbe stata di AnnaMaria Blog e/o qualche altro.
Non è mica un esposto che può liquefare una coop o una associazione di volontariato e far perdere il lavoro ai ragazzi di Roccasecca ?
Quindi con quell' articolo ha mentito, sapendo di mentire.
Se l' Amministrazione e gli Amministrativi avessero operato bene, Lei lo sa benissimo, che non c' era nessun valido motivo di togliere il lavoro alle coop o alle associazioni di volontariato, nonostante tutti gli esposti della crosta terreste.
ANNA MARIA ROSSINI, A QUESTO GIOCO, NON CI STA !