16 gen 2014

«ROCCASECCA LIBERA» E L' ANTENNA S R B WIND AL CAMPO SPORTIVO

Richiesta copia atti all' Ufficio Urbanistica per fare chiarezza ed andare fino in fondo alla questione di quel pilone Wind a ridosso degli spogliatoi «Lino Battista».
STAZIONE RADIO BASE della Wind a ROCCASECCA
Il presidente ed il vice del Comitato «BASTA ETERNIT- FIBRA KILLER», dott. Danilo Chiappini e dott.ssa  Anna Maria Rossini, nonchè l' arch. Anna Maria Matassa, il 20 novembre 2013 producevano istanza al Sindaco Giorgio, ai vari resp. di settore, alla ASL, all' ARPA, ai Carabinieri ed altri, di chiarire, ciascuno per le proprie competenze se quel luogo era adatto alla implementazione della SRB (STAZIONE RADIO BASE) della Wind.
A tutt' oggi,  solo l' Ufficio Urbanistica ha dato riscontro a quella missiva, il resp. del 1° settore, Arch. Fava ha dato  la disponibilità della visione alla pratica relativa all' impianto ed a chiedere specificatamente, l' estrazione in copia dei documenti ritenuti utili.
Successivamente, Rossini e Matassa prendevano visione dell' intero fascicolo estrapolando gli atti ritenuti indispensabili da studiare per tranquillizzare la cittadinanza sulla regolarità procedimentale seguita dall' Ufficio Urbainstica, fermo restando tutti i dubbi circa l' opportunità del sito scelto e il rischio salute di quelle onde elettromagnetiche, contrariamente a come sostenuto dagli assessori Alessandro Marcuccilli e Giuseppe Marsella che quelle onde non fanno male.
Il 14 gennaio 2014 prot. 264,  sempre Chiappini, Rossini, Matassa hanno prodotto formale richiesta all' Ufficio Urabanistica  di copia di quegli atti ritenuti sensibili ai richiedenti, e  siamo pronti a diffidare l' ARPA per non aver risposto alla richiesta
Con l' occasione esprimiamo un biasimo ai Dirigenti della squadra calcio di Roccasecca per il vergognoso silenzio e l' inazione, ennesima riprova che della salute dei frequentatori, siano essi giocatori che personale addetto, spettatori e cittadini tutti di Roccasecca e dell' ambiente non gliene importa un fico secco.
Hanno iniziato a scusarsi con le mamme che non sapevano nulla di quei lavori sulla proprietà comunale, ed anche  dopo che hanno saputo che si trattava di un' antenna SRB (Stazione Radio Base) della Wind, hanno continuato imperterriti ad allenarsi, a tacere e sottacere, conniventi con l' Amministraione Giorgio circa gli effetti nocivi di quelle onde elettromagnetiche che quel pilone sprigiona.