08 giu 2012

DELIBERE RAFFAZZONATE

DELIBERE  RAFFAZZONATE quelle della Giunta Giorgio Bis, forse, nella fretta di "appapilare" un Conto Consuntivo i cui termini(30 giugno p.v.), se non rispettati, porterebbero a Roccasecca, il Commissario ad Acta.
E, la prova provata ne è  la delibera di giunta n. 35 del 18 maggio u.s. e pubblicata all' albo pretorio on-line solo ieri, dalla quale si evince chiaramente l' affannosa ricerca di coperture finanziarie ad opere messe in cantiere, senza un minimo progettuale rigore, ma, guarda caso cantierate in campagna elettorale e addirittura inerenti, dicono i soliti rumors roccaseccani,   opere pubbliche (pali elettrici) su proprietà private.
Sono rarissime le delibere sfornatete dall' attuale Maggioranza del Governo di Roccasecca capitanata dal dr Giorgio Giovanni e quelle che appaiono on-line sono di un' evidente poca cura e poco o nulla progettualità come, si ripete,  l' ultima, la n.35 del 18 maggio u.s. e pubblicata all' albo pretorio on-line solo ieri.
Sembrerebbe proprio un copia ed incolla di qualche passata delibera dell' epoca dell' ex segretario Comunale dott. Bruno Ciavardini, anche se le date sono attuali del dott. Colacicco che le sottoscrive con allegra superficialità.
Infatti, salta all' occhio che c' è scritto ...... partecipa con funzione consultive, referenti, di assistenza e verbalizzanti, il Segretario Comunale, dott. Bruno CIAVARDINI, che, come si ricorda, è andato in pensione da diverso tempo.
Ma, a parte questo svarione del copia ed incolla, ed entrando nel merito del raffazzonamento, forse mancavano € 4.235,00 IVA compresa  alla copertura dei lavori di completamento dell' impianto di pubblica illuminazione iniziati nella campagna elettorale  acchiappavoti e li hanno presi da quelli richiesti e concessi  dalla Cassa DD.PP.  per la realizzazione del parcheggio di Via Piave progettato per una spesa € 50.201,56.
Ma la cosa strana è che solo oggi si apprende che il parcheggio di Via Piave non è costato quella cifra (€ 50.201,56) richiesta  e concessa dalla Cassa DD.PP. ma  gli illuminati amministratori,  per varie motivazioni ( significa varie motivazioni?), hanno realizzato una economia di €  22.370, 04 che, con la suddetta delibera "appapilatoria", destinano in bilancio 2012 ai LL.PP. della illuminazione elettorale per  € 4.235,00 IVA ed ai nuovi impianti termici delle Scuole materne di Via Lazio e San Francesco per € 17.847, 50 IVA compresa.
Se questo modo di procedere sia corretto o meno lo giudicheranno  il Revisore dei Conti del Comune e dopo la Corte dei Conti.
L' auspicio,  è che ci sia una corretta valutazione del "modus operandi" di questa Amministrazione soprattutto dal punto di vista contabile, che a quanto pare ,non sembra essere specchio di verdicità e trasparenza,  condizioni essenziali per gestire e recuperare le risorse da utilizzare per investimenti e per i servizi ai cittadini.