13 giu 2012

PREPARARSI ALLA STANGATA TARSU 2012

PREPARARSI ALLA STANGATA TARSU 2012 che sarà più iniqua e vessatoria della TARSU 2011 impugnata dal Comitato "No Tarsu" ed  in attesa del pronunciamento del TAR di Latina (10-gennaio 2013).

L' hanno deliberata proprio ieri, 12.06.2012 con atto n. 50, il Sindaco Giovanni Giorgio, il Vice nonchè assessore al bilancio Carmine Guerrino Torriero e gli altri assessori Marcuccilli Alessandro, Marsella Giuseppe e  Rezza Claudio.
Delibera fumosa che non rispecchia affatto  il canoni della lineare trasparenza e, a lume di naso,  di dubbia verdicità, oltre che un chiaro passaggio di copia ed incolla del comma "allegata al bilancio 2011"....roba da chiodi .
Come viaggiano a vista, senza un minimo di progettualità, così deliberano a vista, con adeguamenti e aggiustamenti quadratori dei costi e dei ricavi all'azzeccacarbugli.
L 'anno scorso (2011)  le tariffe sono  state aumentate in modo stratosferico per assicurare un' entrata TARSU di € 736.967,56  a fronte di costi del Servizio di € 738.165, 00
Quest' anno (2012) le tariffe sempre a livelli stratosferci per assicurare un' Entrata TARSU stimata intorno a € 690.073. a fronte dei costi del Servizio di € 690.188,00.

Un breve inciso, ...lo scorso anno,  quelle famose entrate di € 736.697,56 subirono una decurtazione di € 47.500,00 circa per sgravi, per  cui .....le effettive Entrate TARSU 2011  € 690.073 circa, guarda ada caso le entrate TARSU 2012.
E bravi i contabili di Giorgio bis......che adeguano opportunamente, con arzigogolìi contabili  i costi ai ricavi o se vi pare e piace di più i ricavi ai costi.

Comunque, la delibera n. 50 di ieri, inerente le tariffe ed i costi della Tarsu 2012, è un documento che esprime chiaramente che:
Le tariffe sono quelle salate dell' anno scorso.
I costi sono deliberatamente non dettagliati per non far capire bene ai cittadini-contribuenti come vengono spesi i soldi scippati dalle loro tasche in questo momento di crisi nera.
Le tariffe TARSU 2012 sono le stesse tariffe stratosferiche  dell' anno 2011.
Che i Cittadini-Contribuenti della zona perimetrale (km3) della Discarica di Cerreto, sono giustamente esonerati, ma questo esonero spalmato sul groppone di restanti contribuenti paganti.
Il ristoro annuale della Discarica di Cerreto tramite la SAF SpA non speso per l' ambiente.
La Raccolta Differenziata ancora in alto mare, una pia intenzione della Giunta Giorgio Bis.
Intanto Equitalia, è sicuro, chiude i battenti al 31.12. 2012,  riporta  una nota stampa della stessa Agenzia di Riscossione del 3 maggio che ha specificato che i sindaci non devono disdire alcun contratto con Equitalia perché è la legge (decreto legge n. 201 del 2011) a prevedere che i comuni gestiscano da soli l'attività di riscossione dal primo gennaio 2013.
Il Comune di Roccasecca, come si sta preparando alla riscossione dell' anno 2013 ?
Cittadini-Contribuenti ......intanto la nuova stangata TARSU 2012  è pronta.