22 giu 2012

IL RICATTO CINESE AL SINDACO DI MILANO, PISAPIA (SEL)

IL RICATTO CINESE AL SINDACO DI MILANO,  PISAPIA (SEL) - Disertare  " L' EXPO' 2015 " se  si concede  la cittadinanza onoraria a Sua Santità il Dalai Lama, Tenzin Gyatso, Capo Spirituale del Popolo Tibetano, temuto come  acerrimo nemico dalla Cina.

Mai dicktat fu tanto squallido.....ed ancora più squallido il Sindaco Sinistrozzo Sellerino, Pisapia, che quella onorificenza l' aveva promessa da tempo  a sua Santità il  Dalai Lama, ma ha fatto marcia indietro per le pressioni del Dio denaro Cinese.
Quei Cinesi che non solo hanno occupato un territorio libero abitato dal Pacifico Popolo Tibetano e non solo,  sedato  nel sangue la rivolta, costretto il Capo Politico e Spirituale a mettersi in salvo,  lanciato una campagna repressiva a causa della quale, non passa giorno, che monaci, giovani e meno giovanie ed ora addiritutta donne si immolano nelle fiamme, specialmente nella capitale,Lhasa.
Non contenti di questo risultato, da sempre, ricattano il Mondo Occidentale, con il far venir meno il forte supporto economico,  se, rispettosamente si onora e si riceve un Capo Spirituale degnissimo come Sua Santità il  Dalai Lama.
Prima i Komunisti italioti  ricevevano ordini dal Soviet Supremo Rosso, ora dal Soviet Supremo Giallo.
Ma dov' è finita l' Italica dignità? Pisapippa, Sindaco Meneghino,  l' ha buttata nel "cesso".
I neo Maoisti italioti, sono all' ombra della "Madunnina", ma ben pronti a fare affari con chi, come il Potente Popolo Giallo , si mette sotto i piedi il credo cristiano, i diritti umani, anzi per Pisapia prima di tutto il "business-to-business", l' Umanità, la Cristianità  è solo un optional ...si può pure fare una figura di m.........davanti al MONDO.