Translate to:

04 set 2014

CHIEDE:- VERITA', GIUSTIZIA E TRASPARENZA-, DOPO TRENT' ANNI.

Tommaso Isola da Roma, tante richieste, senza risposta,  al Comune di Roccasecca ed ai Resp. dei LL.PP. ed Urbanistica, in merito ai lavori di ristrutturazione della casa paterna, colpita dal terremoto del 1984, sita in Via «Vicolo Paolozzi».
Casa di Tommaso Isola -Vicolo Paolozzi -Roccasecca

Il Sig, Tommaso Isola, è un figlio di un Roccaseccano doc che, pur vivendo a Roma ha mantenuto forti legami affettivi con la sua terra natìa, ma la sua angustia, e non se ne riesce a dar pace, è quella di constatare che, la sua amata casetta, ereditata dal padre, insieme alle sue due sorelle, sia diventata, nel corso del tempo, un rudere e il fazzoletto di terreno sottostante espropriato erroneamente e mai restituito.
Dopo trent' anni,  non ricevendo alcuna risposta alle sue insistenti richieste ai responsabili del Comune, si è rivolto a «Roccasecca Libera»,  esordendo con queste parole:  «vedo con piacere che questo Vs. sito è l'unico che scrive senza timori omertosi che spesso caratterizzano i paesi e città italiane» e mi rivolgo a voi, dopo averle provate tutte, ma invano, per sensibilizzare l' istituzione, Comune di Roccasecca, a far luce sulla fine dei soldi pubblici stanziati per riaggiustare le case colpite dal terremoto del 1984.
Le sue richieste( del Sig. Tommaso Isola ) sono precise e per il momento si riportano per grandi linee: -  come sono stati spesi i fondi statali stanziati (80.000.000 di vecchie lire, se non ricorda male), più il contributo  richiesto e dato da lui e dalle sue tre sorelle (una prima ricevuta ritrovata di lire1.089.000), per solai e rinforzi vari, scale ecc.ecc. e tetto che ci piove non è stato fatto-.
Certi che il sindaco ed i responsabili dei LL PP. e Urbanistica, all' epoca dei fatti gestori tecnici del piano di risanamento del terremoto, riesumano la pratica dei lavori eseguiti al fabbricato degli eredi di Isola Silvio di Via Paololozzi n.56 e diano risposte chiarificatrici al Sig. Tommaso Isola da Roma.