10 set 2014

SANTA IGNORANZA!

Ed è proprio vero che  la superbia è figlia dell' ignoranza, come lo sono la supponenza e l' arroganza..... e, al Consiglio Comunale di lunedì 8.09. 2014, l' assessore Giuseppe Marsella, la presidente del Consiglio, Laura Scappaticci e il Resp. della Polizia Municipale, Massimo Marra,  hanno dato ampia dimostrazione di tutte le belle qualità derivanti dall' ignorare, soprattutto la Costituzione. 
Troppo spesso DIMENTICATA
L' Amministrazione Giorgio Giovanni, di Roccasecca,-prov.Frosinone-regione Lazio, nell' ultimo consiglio comunale, ha dimostrato, con le minacce, le intimidazioni, la repressione di una pubblica opinione ed  i regolamenti che non ci sono, di «ignorare» l' A-B-C del viver civile, della democrazia, del corretto rapporto eletti-elettori, ma soprattutto la legge fondamentale dello Stato Italiano, la Costituzione.
Il livello socio-culturale è racchiuso nei comportamenti del Presidente del Consiglio, Laura Scappaticci, dell' assessore Giuseppe Marsella e del Resp. della Polizia Muncipale, Massimo Marra, i tre personaggi che si sono sbracciati ed hanno inveito contro il pacifico Comitato «Basta Eternit-Fibra Killer» ed altre persone collaborative con il I° Flash Mob di Roccasecca, cui la stampa di ieri, ha dato ampio rilievo.
Esprimere il proprio dissenso verso l' Amministrazione, spronarla ad assumere, responsabilmente, atti favorevoli ai bisogni della cittadinanza, soprattutto in materia ambientale e di finanza locale, con scritte su telo, ha irritato tanto la maggioranza giorgiana che «l' hanno fatta fuori dal vasino», con molestie, minacce e atti inconsulti intimidatori,  contro gli ideatori e attuatori del Flash Mob.
Si sta pensando come Comitato,  sul da farsi per portare all' attenzione di chi di dovere, quanto è successo in quell' assise, con :
La presidente Laura Scappaticci che ordinava al Marra di chiudere le porte dell' aula consiliare, il Marra che ci provava ad eseguire e veniva redarguito da avvocati, giudici e Vice presidente del Comitato «Basta Eternit-Fibra Killer».
Sempre la Scappaticci che urlava- non mi costringete a prendere provvedimenti!!! a chiamare i Carabinieri...
I Carabinieri li doveva chiamare il Popolo del Flash Mob, per il comportamenti del Resp. della Municipale che nel modo più assoluto si doveva permettere.
E poi l' assessore Marsella: «MARRA prendi i nominativi di tutti che li denunciamo!!!»
Marsella  (o altri della Giunta Giorgio)  non è nuovo a queste uscite intimidatorie, già ad un consiglio sulla TARSU 2011, apparve  il fratello che con la macchina fotografica immortalò  tutti i partecipanti al Consiglio Comunale.
Cari Roccaseccani, queste esternazioni, questi atti intimidatori, visti e sentiti da  50 testimoni+ i consiglieri di opposizione Abbate-Sacco-Colantonio-Tanzilli, in aperta violazione della Costituzione, delle leggi ordinarie e dei regolamenti.
La maggioranza del Comune di Roccasecca, targata Giorgio Giovanni, lunedì u.s., con quanto su suesposto, ha scritto una bruttissima pagina, incivile ed  antidemocratica della storia di Roccasecca.